Omicidi a San Marco in Lamis, la condanna di Emiliano: "Pronti a reagire con ogni mezzo contro la mafia"

Le dichiarazioni del Presidente della Regione Puglia, dopo l'agguato di stampo mafioso a San Marco in Lamis, dove sono morte 4 persone

Michele Emiliano (Ph. Ansa)

"Quello che è accaduto questa mattina a San Marco in Lamis è un fatto gravissimo. Ancor più doloroso se fosse confermato che a perdere la vita sono state anche due persone innocenti, barbaramente inseguite e uccise solo perché si trovavano nel posto sbagliato al momento sbagliato. Sono in contatto con il Comandante della Legione Carabinieri Puglia, Gianni Cataldo, per avere aggiornamenti".

E' quanto dichiara il presidente della Regione Michele Emiliano, dopo l'agguato di stampo mafioso avvenuto questa mattina tra San Marco in Lamis e Apricena, nella quale sono morti il boss Mario Luciano Romito e suo cognato Matteo De Palma, e due giovani agricoltori che si trovavano lì al momento dell'omicidio. 

LE VITTIME E LE IMMAGINI DELL'OMICIDIO

“Di fronte a un delitto così brutale - prosegue Emiliano - la Regione Puglia è pronta a reagire con ogni mezzo contro la mafia, al fianco della magistratura e delle forze dell'ordine, costituendosi parte civile nel processo che verrà, facendo ogni sforzo per contrastare e debellare fenomeni criminali che nella nostra terra non possono avere diritto di cittadinanza".

Intanto nella giornata di domani il presidente della Regione Puglia, parteciperà al Comitato per l'ordine e la sicurezza pubblica.

Fratelli uccisi per aver assistito all'omicidio del boss Romito

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Strage a Orta Nova, triplice omicidio e suicidio: spara e uccide moglie e due figlie di 13 e 18 anni, poi si toglie la vita

  • Mazzi di fiori, lacrime e dolore per Teresa, Miriana e Valentina (il Comune penserà ai funerali): città incredula per l'insano gesto di Ciro

  • Incredibile al carcere di Foggia, detenuto telefona ai carabinieri dalla cella: "Siamo al ridicolo"

  • Bus frena per evitare auto, donna cade e muore: due persone a giudizio per omicidio stradale

  • "Addio Costanzo", il dirigente medico del Pronto Soccorso sempre al servizio dei pazienti: "Era un professionista esemplare"

  • Ingerisce droga, neonata in coma a Foggia: "Monitoriamo parametri vitali, situazione stazionaria"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento