Sport

Il ritorno di Zeman a Foggia, sabato l'incontro decisivo con Canonico. E Pavone rescinde con la Juve Stabia

Sabato mattina la giornata nella quale il neopresidente rossonero conterà di chiudere l'accordo con il tecnico boemo. Intanto, il direttore sportivo ha risolto il contratto che lo legava alla società campana, atto propedeutico al ritorno in Capitanata dove sarà affiancato da Emanuele Belviso

Sabato 26 giugno sarà la data che potrà cambiare l’estate del Foggia e dei foggiani. Sarà infatti il giorno in cui Zdenek Zeman giungerà a Foggia e incontrerà il neopresidente rossonero Nicola Canonico. Un incontro che potrebbe e dovrebbe avere come epilogo la firma sul contratto (verosimilmente di un anno con opzione di rinnovo). Il condizionale è d’obbligo, perché è stato lo stesso Canonico a confermare che la foto che ritraeva lui e la Pintus accanto al ‘Muto’ diventata virale a tal punto da conquistare uno spazio finanche nelle principali testate giornalistiche straniere, non era affatto una comunicazione ufficiale. Dunque, le probabilità che ‘Sdengo’ faccia ritorno a Foggia restano alte, ma non si può parlare di un accordo che sarà chiuso al 100%.  

Tuttavia, la trattativa è stata intavolata. Nell’incontro avvenuto nella Capitale, Canonico ha illustrato i dettagli del suo progetto a Zeman, che ne è rimasto parecchio colpito. “Bisogna avere pazienza, ma sarei felice di presentare entrambi sabato”. L’altro, è Peppino Pavone, la mente di Zemanlandia, prossimo a fare ritorno anche lui in Capitanata. È notizia di poco fa, la rescissione consensuale del contratto che lo legava alla Juve Stabia e che scadeva tra un anno.

Signori su Zeman: “Mi ha cambiato la carriera”

“Zeman mi ha stupito, è ancora fortemente legato alle sue posizioni tecnico-tattiche. La chiacchierata che c’è stata mi ha riempito di orgoglio. C’è la convinzione di fare un progetto serio a Foggia”, ha dichiarato Canonico nel corso della trasmissione ‘Zafò’ in onda su FoggiaTv. Canonico ha replicato anche alle critiche di chi in città (pochi, per la verità) nutre dubbi sulla bontà dell’operazione a causa dell’età del boemo: “Non abbiamo tesserato un giocatore, ma un maestro dalla caratura che soprattutto in serie C nessuno può permettersi di discutere”.

L’unico che vuole mettersi in discussione è proprio il mister: “È determinato e voglioso di far bene. Se verrà, non sarà di certo per fare la comparsa”. Pavone sarà affiancato da Emanuele Belviso, uomo di fiducia di Canonico, già con lui a Bisceglie. Canonico ha anche confermato le indiscrezioni sulla divisione delle quote della Corporate, passata per il 51% in mano sua. Tra i prossimi step ci sarà anche un incontro con Davide Pelusi, attualmente detentore del 20% delle quote del club. Ma, come dichiarato anche durante la conferenza stampa di presentazione, se Pelusi non dovesse avere la forza per sostenere una praticamente certa ricapitalizzazione, il suo pacchetto di quote si ridurrebbe.

E Marchionni? Il mister resta sotto contratto con il sodalizio dauno fino al 30 giugno, quando – se le speranze di Canonico non verranno disattese – il ricongiungimento di Zeman con il Foggia si sarà già consumato. E a quel punto sarà libero di accettare l’offerta che più gli aggraderà. Nelle scorse settimane si è fatto avanti il Lecco, ma non sono affatto da escludere ulteriori interessamenti. Appare improbabile, anche se non da escludere a priori, che il tecnico resti a disposizione in caso di una clamorosa interruzione della trattativa con Zeman.

Ci sono invece pochi dubbi sulla la fine del rapporto con Ninni Corda, la cui figura è del tutto incompatibile con quella di Pavone e Belviso. Il direttore tecnico è legato al Foggia da un contratto a tempo indeterminato, per cui andrà trovata la formula per mettere la parola fine al legame.  

Ma questa settimana sarà importante anche su altri fronti, a cominciare da quello riguardante l’iscrizione al campionato. Tra giovedì e venerdì la società dovrebbe completare l’iter, anche in anticipo rispetto alla scadenza fissata per il 28. Poi si penserà alla sede del ritiro e alla composizione della squadra da mettere a disposizione del nuovo allenatore.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il ritorno di Zeman a Foggia, sabato l'incontro decisivo con Canonico. E Pavone rescinde con la Juve Stabia

FoggiaToday è in caricamento