menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Vacciniamoci noi politici e istituzioni con Astrazeneca"

L'idea di Antonio Tutolo per fugare ogni dubbio qualora dovessero riprendere le vaccinazioni con Astrazeneca

All'indomani della decisione di Aifa di sospendere in via precauzionale e temporanea le somministrazioni con il vaccino Astrazeneca, il consigliere regionale ed ex sindaco di Lucera Antonio Tutolo lancia la proposta qualora il Governo dovesse disporre - previo parere dell'Agenzia Europea del Farmaco - la ripresa della campagna vaccinale con il siero dell'azienda biofarmaceutica anglo-svedese: "L'unico modo per ridare fiducia in quel vaccino è che le istituzioni diano l'esempio concreto e si vaccinino pubblicamente. Sarebbe da pazzi, altrimenti, pensare di tranquillizzare la gente solo con le parole, pretendendo che i cittadini se lo facciano somministrare tranquillamente dopo aver appreso, in questi giorni, comunicazioni e provvedimenti contrastanti"


Quindi, aggiunge Tutolo, "nel caso in cui si dovesse propendere per la riammissione di AstraZeneca in Italia, tutti dovranno dare l'esempio: dal presidente del Consiglio ai ministri, dai viceministri ai sottosegretari, dai presidenti di regione agli assessori regionali fino ai consiglieri regionali, dai sindaci agli assessori, ai consiglieri comunali. Tutti i membri delle istituzioni dovranno vaccinarsi pubblicamente con AstraZeneca, nei casi in cui non sussistano motivi clinici ostativi, ovviamente. Diversamente, i cittadini avranno ben ragione di rifiutarsi e, aggiungerei, di domandarsi se siano rappresentanti degnamente e da gente responsabile".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento