Bordo chiede pene severe per chi avvelena l’ambiente: “Grave il coinvolgimento di un dirigente Arpa”

Il presidente della Commissione Politiche UE della Camera, commenta gli esiti dell'indagine condotta dalla DDA di Bari: "La tutela dell'ambiente e della salute pubblica deve essere sempre una priorità per lo Stato spe-cie in quelle aree già drammaticamente segnate dall'inquinamento

"Chi ha avvelenato i terreni e l’ambiente con lo sversamento di rifiuti merita pene severe. Non è tollerabile lucrare sulla salute di intere comunità".

Lo afferma l'on. Michele Bordo, presidente della Commissione Politiche UE della Camera, commentando gli esiti dell'indagine condotta dalla DDA di Bari "a cui rivolgo, unitamente alle Forze dell'Ordine impiegate sul campo, il mio ringraziamento per aver posto fine ad un'attività delittuosa perpetrata per anni".

I NOMI DEGLI ARRESTATI

COSÌ LA POLITICA DAVA IL PASS ALLA MALA

"La tutela dell'ambiente e della salute pubblica deve essere sempre una priorità per lo Stato - continua Bordo – specie in quelle aree già drammaticamente segnate dall’inquinamento”.

BARONE: “AUDIZIONI PER ACCERTARE LE CAUSE”

“Se il processo lo dovesse confermare, sarebbe particolarmente grave il coinvolgimento in episodi di corruzione di un dirigente dell'ARPA Puglia, perché mina la credibilità di un'agenzia pubblica che lavora per il bene comune, e di politici che nel recente passato hanno avuto incarichi amministrativi, perché aggrava il senso di sfiducia nelle istituzioni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Attendiamo gli esiti ulteriori delle indagini – conclude Michele Bordo - fiduciosi nel buon lavoro investigativo svolto da magistrati e forze dell'ordine".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Virus più sfuggente, in Puglia "il tracciamento salta" ma il sistema sanitario regge: non si escludono singoli lockdown

  • Covid, verso il nuovo Dpcm: coprifuoco tra le 22 e 23. Rischiano la chiusura parrucchieri, estetisti, cinema e teatro

  • "Che ore sono?", poi scatta la violenza: in cinque aggrediscono ragazzo in centro. "Togli la mascherina quando parli con noi"

  • In serata il nuovo Dpcm Conte: stretta sulla movida e ipotesi coprifuoco. A rischio sport dilettantisti, cinema e teatro

  • Coronavirus, quattro 'zone rosse' e 5 amaranto in Capitanata. Focolai rsa e covid-positivi in più della metà dei comuni

  • Coronavirus: sfondata quota 350 contagiati in un giorno in Puglia. I nuovi positivi in Capitanata sono 89

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento