Cronaca Croci / Via Occidentale

Esce dal carcere Insalata, l'uomo che ha sparato ai fratelli Calabrese

La decisione del tribunale della libertà di Bari, che ha concesso la misura degli arresti domiciliari per il 78enne reo-confesso Benito Insalata, sia in virtù dell'età avanzata del soggetto che delle esigenze cautelari attenuate 

Il luogo dell'accaduto

Ottiene la concessione degli arresti domiciliari, il 78enne Benito Insalata, l'anziano accusato del duplice tentato omicidio dei fratelli dei fratelli Antonio e Vito Calabrese, feriti a colpi di pistola lo scorso 14 maggio, in via Occidentale.

L'uomo, come è noto, si presentò poco dopo in questura, ammettendo le proprie responsabilità in merito al fatto. Venne arrestato e condotto in carcere, ma poi rimesso in libertà pochi giorni dopo, dal Riesame, che annullò l'ordinanza del gip del tribunale di Foggia. Una parentesì di libertà che durò una manciata di giorni: il 25 giugno, infatti, l'uomo fu nuovamente arrestato dagli uomini della squadra mobile di Foggia, su una nuova ordinanza che meglio esplicitava le esigenze cautelari.

Video | Duplice tentato omicidio in via Occidentale

Come ultimo atto (per ora) della vicenda, il tribunale della libertà di Bari ha concesso la misura degli arresti domiciliari per Insalata, sia in virtù dell'età avanzata del soggetto che delle esigenze cautelari attenuate. 

L'episodio, lo ricordiamo, avvenne al culmine di un litigio: il 78enne esplose cinque colpi di una calibro 7,65 contro i due fratelli ferendo Vito a una gamba e Antonio al volto e al femore. Tra i tre c'erano già state alcune discussioni in passato, come accertato dalle indagini degli agenti di polizia, e nei giorni precedenti al ferimento avevano litigato per questioni legate al passeggio nella zona dove le due vittime erano solite trattenersi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Esce dal carcere Insalata, l'uomo che ha sparato ai fratelli Calabrese

FoggiaToday è in caricamento