Kragl e Mazzeo, poi la sofferenza finale: il Foggia supera l’Entella col brivido

Tornano alla vittoria i rossoneri, che superano a Chiavari la formazione di Aglietti. Apre le marcature un super gol del tedesco. Al 13’ della ripresa il bis del bomber. La Mantia la riapre e Pellizzer centra la traversa al 95’

Mazzeo in gol (ph. pagina ufficiale Foggia Calcio)

Uno schiaffo alla crisi e alle angosce. Senza però rinunciare alla sofferenza, marchio di fabbrica di una squadra mai banale. Ma è arrivata la vittoria, fondamentale per il Foggia, che supera l'Entella in scioltezza, ma solo fino al 41' della ripresa, quando La Mantia ha riaperto una partita che solo la traversa ha impedito che finisse in beffa. La traversa dà e toglie. Stavolta è stata benevola con la squadra di Stroppa. 

Stroppa non cambia, almeno finché non subentrano problemi fisici: quelli che mettono fuori gioco Agazzi (non convocato) e Zambelli nel pregara, un forfait quest’ultimo, talmente recente che neppure le distinte riescono ad aggiornare. C’è dunque Gerbo sull’out di destra, mentre Deli viene preferito a Scaglia sul centrosinistra. Dettagli. Il Foggia c’è, con lo stesso spirito visto una settimana fa: manovra fluida, attenzione difensiva, misure strette. Mazzeo e Nicastro continuano a cercarsi e bene, mentre Deli alterna ottime iniziative a scelte discutibili. Per mezz’ora, tuttavia, è una gara senza grosse emozioni: per risvegliarsi dal torpore c’è bisogno di un sussulto, Kragl forse esagera, assemblando con il suo sinistro un ordigno degno delle più infuocate notti di San Silvestro. Palla sotto il sette e uno a zero.

Il gol fa bene al Foggia che si distende e prende ancor più la manovra in mano. E così sarà anche nella prima parte della ripresa, quella che coincide con il raddoppio di un ritrovato Mazzeo, lesto a ribadire in rete un invito di Kragl in versione assistman. Il demerito del Foggia, forse, è solo quello di non chiuderla, per poi concedersi un finale di gara più sereno, quando la spia della riserva è destinata ad accendersi in molti suoi interpreti. E infatti l’Entella comincia ad alzare il ritmo, facendo giungere in area diversi cross per la testa di La Mantia. Il gol alla fine arriva, anche con la complicità di un rimpallo sfavorevole, dopo un colpo di testa di Camporese. In tempo per stressare le coronarie dei tifosi. Gli otto minuti (recupero incluso) che seguiranno la rete dell’1-2 sono belli da raccontare solo a risultato acquisito. La traversa in pieno recupero grazia Guarna, e regala tre punti al Foggia. All’andata un palo (su tiro di Beretta) tolse due punti ai rossoneri. Va bene così.

Entella-Foggia 1-2

VIRTUS ENTELLA (4-3-3) Iacobucci; Belli, Ceccarelli, Pellizzer, Brivio; Crimi, Di Paola, Acampora (29’st Nizzetto); Gatto (11’st Diaw (14’st Currarino)), La Mantia, De Luca. A disposizione: Paroni, Massolo, De Santis, Aliji, Benedetti, Eramo, Ardizzone, Baraye, Aramu. All. Aglietti

FOGGIA (3-5-2) Guarna; Tonucci, Camporese, Loiacono; Gerbo, Agnelli, Greco (26’st Scaglia), Deli, Kragl (45’st Martinelli); Nicastro (29’st Beretta), Mazzeo. A disposizione: Tarolli, Figliomeni, Fedato, Duhamel, Zambelli, Floriano, Celli, Ramè, Calabresi. All. Stroppa

Arbitro: Martinelli di Roma 2

Marcatori: 32’pt Kragl (F), 13’st Mazzeo (F), 41’st La Mantia (E)

Ammoniti: Greco (F), Ceccarelli (E), Kragl (F)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma a Cerignola: spara e uccide la vicina, ferisce la moglie e poi si toglie la vita

  • Scacco al clan: maxi operazione antimafia di Carabinieri e Cacciatori, 50 arresti (anche a Foggia e Cerignola)

  • Mamma 'scatenata', in auto con i figli minori forza posto di blocco e avvia pericoloso inseguimento

  • Mafia garganica: catturato alle Canarie 'U meticcio', è rientrato in Italia dopo l'arresto del blitz 'Neve di Marzo'

  • Aggredito il consigliere comunale Massimiliano Di Fonso: picchiato da 5 uomini, finisce in ospedale

  • Ladri di olive in azione, dipendenti del frantoio fingono di non accorgersene. Irrompono i carabinieri, un arresto e furto sventato

Torna su
FoggiaToday è in caricamento