Ternana-Foggia 1-1 | Litteri sblocca, Defrel risponde. Satanelli salvi

La squadra di Bonacina subisce la superiorità della Ternana e va sotto con il rigore realizzato da Litteri. Nella ripresa resta in dieci per il rosso a Meduri e trovano il pari con Defrel al 41' della ripresa

Tifo rossonero

 

Finisce così tra i cori di giubilo degli umbri per una promozione in B impensabile soltanto un anno fa, dopo aver perso i playout ed essere scesi in seconda divisione. I mesi successivi avrebbero regalato agli umbri il ripescaggio, il preludio alla trionfale stagione che volge al termine. Accanto ai festeggiamenti dei rossoverdi, si stagliano timidi  sospiri di sollievo dei satanelli, per una salvezza che in molti temevano di non poter più conquistare. 

LA PARTITA - Nella Ternana confermato il ritorno a sinistra di Gotti. A destra agisce Dianda con Carcuro e Miglietta in mezzo. Bonacina invece punta su un bloccato 4-4-2, con Meduri esterno sinistro di centrocampo e Gigliotti di nuovo in difesa. De Leidi si accomoda in panchina. Defrel rientra in avanti al fianco di Ferreira. 

Si era già parlato di una Ternana tutt'altro che appagata dalla promozione conquistata quattro giorni fa. Infatti i rossoverdi comandano il gioco senza troppe difficoltà. La squadra di Toscano è una macchina perfetta, con movimenti oliati e perfezionati da tempo, un equilibrio cementatosi da mesi, la cui logica conseguenza è stato il dominio del campionato vinto con tre giornate di anticipo. Gli umbri lavorano soprattutto ai fianchi dove Gotti e Dianda creano diversi grattacapi a Traore e Cardin. Pregevole anche il lavoro dei tre d'attacco, con il movimento di Sinigaglia e di Giacomelli ai lati, e i chili di Litteri in mezzo a mandare in bambola il povero Lanzoni. L'esterno sinistro costruisce la prima occasione al 25' offrendo un buon pallone a Litteri murato da Lanzoni. E' sempre il centravanti a conquistarsi il penalty al 31', dopo un abbraccio di Lanzoni, e a realizzarlo un minuto dopo. Foggia non pervenuto. Troppo rinunciatario, e mal messo in campo. Meduri non è un esterno e si vede, nonostante la presenza di quattro esterni, non c'è gioco sulle fasce, o meglio, non c'è proprio gioco. E così i poveri Defrel e Ferreira si aggiungono ai 18000 spettatori, con la sola differenza di non aver dovuto pagare il biglietto.

LE PAGELLE: CLICCA QUI

La ripresa è una replica del primo tempo. Toscano concede spazio a Camillini e Della Penna per Gotti e Sinigaglia. L'esterno sinistro ispira ancora Litteri la cui girata al volo trova l'incredibile respinta d'istinto di Botticella. Il dominio territoriale della Ternana è testimoniato anche da alcuni dati statistici, come quello dei corner (8 - 1). Deprimente per i rossoneri pensare che il dominio dei padroni di casa giunga anche senza spendere molte energie. Bonacina prova a dare un po' più di qualità offensiva alla sua squadra, con l'inserimento di Lanteri in luogo dell'impalpabile Perpetuini per un più spregiudicato 4-2-3-1. E' solo un dato da annotare per i cronisti. La Ternana prosegue nel controllo della partita, creando qua e là qualche pericolo in particolare con lo scatenato Dianda su cui la doppia marcatura a volte non basta. A complicare ulteriormente la partita dei rossoneri l'espulsione di Meduri per proteste al 22'. Il solo Lanteri si fa vedere al 34' di testa, deviazione di Ambrosi, e due minuti dopo con una conclusione dalla distanza terminata fuori di un paio di metri. Solo nel finale il Foggia  guadagna metri, anche perché la Ternana molla gli ormeggi, e trova il gol al 39' con il bel diagonale di Defrel, che si conferma sempre più uomo trasferta (4 gol tutti segnati lontano dallo Zaccheria). Un gol che profuma di salvezza, ma una mano l'aveva già data il Monza, sconfitto in casa del Pisa e matematicamente condannato ai playout. 

I tabellini

 

Ternana (3-4-3) Ambrosi; Ferraro, Pisacane, Fazio; Dianda, Carcuro, Miglietta, Gotti (6'st Camillini); Giacomelli (6'st Della Penna), Litteri, Sinigaglia (28'st Cejas); A disposizione: Virgili, Stendardo, Arrigoni, Chianello, Rinaldi. Allenatore Toscano

Foggia (4-4-2) Botticella, Traore, Lanzoni, Gigliotti, Cardin; Cortesi (24'st Reali), Wagner, Perpetuini (12'st Lanteri), Meduri; Defrel, Ferreira (40'st De Leidi). A disposizione: Leo, D'Orsi, Velardi, Marinaro. Allenatore Bonacina

Arbitro: sig. Peretti di Verona

Marcatori: 36'pt Litteri (T) su calcio di rigore, al 41'st Defrel

Ammoniti: Cortesi (F), Pisacane (T)

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Espulsi: 21' st Meduri per proteste

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ordinanza di Emiliano sulle scuole: da lunedì sospese le lezioni in presenza per le ultime tre classi

  • Coronavirus, l'avanzata dei contagi preoccupa la Puglia: "Si deve uscire solo per lavorare, istruirsi o altre gravi necessità"

  • Blitz antimafia a Foggia. Smantellato traffico di droga: 16 arresti, tra cui uomini della 'Società'

  • Ecco la bozza del nuovo Dpcm: bar e ristoranti chiusi alle 18. Stop a palestre e piscine

  • 423 contagiati a Foggia, Landella firma l'ordinanza: vie e piazze della movida "chiuse" dopo le 21 nel fine settimana

  • E' morto Dario Montagano: l'imprenditore sanseverese trovato senza vita in giardino

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento