Sport

Padalino e Di Bari al raduno provinciale degli Arbitri OTS di calcio a 11

I ragazzi, guidati dal preparatore atletico Matteo Tosques, hanno svolto i test atletici e sono risultati tutti idonei". Erano presenti anche mister Pasquale Padalino e Beppe Di Bari

Si è svolto ieri presso l'Auditorium della Biblioteca Provinciale di Foggia, il XV raduno provinciale degli Arbitri OTS di calcio a 11.

L'evento presieduto da Giuseppe Stallone, presidente della Sezione Aia di Foggia, si è tenuto alla presenza di tutti i giovani arbitri di III e II categoria, Allievi Provinciali e Regionali, Giovanissimi Provinciali e Regionali.

Nel corso dell'incontro, al quale erano presenti anche Nardino Perdonò, componente del settore tecnico degli arbitri nazionale, il tenente della Polizia Municipale Frattulino, il presidente della FIGC provinciale Imbriano e il componente nazionale dell'Aia Maurizio Gialluisi, si sono affrontate le novità sul regolamento, approvate dall'IFAB ('International Football Association Board), l'organo presso il quale si decidono le modifiche ed eventuali introduzioni di novità nelle regole del calcio mondiale.

Nel corso della sua breve lezione, Perdonò, supportato anche dall'ausilio di slide e video di repertorio, ha evidenziato le novità disposte dalla circolare numero 1: l'introduzione degli arbitri addizionali (da quest'anno per la prima volta presenti anche in Serie A dopo gli esperimenti in campo internazionale, ndr); la distanza minima da rispettare nell'inserimento dei cartelloni pubblicitari a bordo campo (Regola 1); il cambio di un giocatore ad inizio gara non segnalato all'arbitro (abolita l'ammonizione, del giocatore subentrante); l'equipaggiamento dei calciatori (nastri adesivi e altri accessori devono necessariamente essere dello stesso colore dei calzettoni) fino alla più importante modifica, della Regola 12, relativa al fallo di mano. E' stato infatti abolito il concetto di platealità del fallo di mano, sostituito da quello della volontarietà.

Soddisfatto il presidente Stallone che spiega la buona riuscita della giornata: "Questo incontro fa seguito alla mattinata di intensi lavori teorici e pratici. I ragazzi, guidati dal preparatore atletico Matteo Tosques, hanno svolto i test atletici nei quali sono risultati tutti idonei", ha commentato.

"Abbiamo poi effettuato lezioni teoriche sulle novità apportate al regolamento e pratiche effettuate sul campo con la collaborazione tra gli altri anche di Diego Roca e Pasquale De Meo, neo promossi nella Can B. Sono molto soddisfatto e devo ringraziare tutti i componenti di questa grande squadra, senza la quale sarebbe difficile raggiungere grandi risultati. Io sono il capitano, ma un capitano senza squadra non va da nessuna parte", ha concluso.

Foggia, XV raduno provinciale arbitri: le foto

Importante anche la presenza del tecnico del Foggia Pasquale Padalino e del direttore sportivo Beppe Di Bari. Nell'augurare ai ragazzi di raggiungere i più prestigiosi risultati, Di Bari ha focalizzato l'attenzione sull'importanza del dialogo tra calciatori e direttore di gara, da mantenere nel massimo rispetto dei rispettivi ruoli. Il direttore sportivo ha poi proposto in futuro un incontro con la squadra, per confrontarsi anche sui punti più controversi del regolamento.

Più schietto il commento di Padalino, che con una punta di ironia ricorda i suoi trascorsi difficoltosi con alcuni arbitri, invitando contestualmente i ragazzi ad avere sì dei modelli ai quali ispirarsi, ma cercando sempre di conservare una propria personalità, coltivando in campo sempre il culto del buon senso, "che spesso si fa fatica ad usare sia nella vostra categoria che nella nostra".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Padalino e Di Bari al raduno provinciale degli Arbitri OTS di calcio a 11

FoggiaToday è in caricamento