Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Sport

Poggibonsi-Foggia 0-1, le pagelle: Narciso miracoloso, Cavallaro sotto tono

Il portiere provvidenziale con due interventi. Bene anche il pacchetto arretrato. Giglio segna ancora e raggiunge Cavallaro che invece stecca

Undici come i leoni che i tifosi invocano settimanalmente sul terreno di gioco, undici come le partite utili consecutive, risultato che il Foggia ha raggiunto con la preziosa vittoria di Poggibonsi. Tre punti ottenuto con il cinismo e lo spirito di sacrificio che è proprio delle grandi squadre. Le squadre di alta classifica, come da alcune settimane è tornato ad essere il Foggia. 

Le pagelle

FOGGIA: Narciso 7; Loiacono 6,5; D’Angelo 7 Sciannamè 6,5; Grea 6,5 Quinto 6 Agnelli 6 D’Allocco 6,5; Venitucci 6,5 (37’st Leonetti s.v.) Giglio 7 Cavallaro 5,5 (16’st Sicurella 6). A disposizione: Micale, Filosa, Pambianchi, Licata, Colombaretti. All. Padalino 6,5

Narciso 7 – Dimenticati gli errori di domenica scorsa, torna a sigillare la propria porta. Due grossi interventi, uno per tempo. E se sul primo c’è molta più scenografia, il secondo ha i connotati del miracolo

Loiacono 6,5 – Ha ormai acquisito uno standard (positivo) nelle prestazioni, dal quale difficilmente si discosta. Non sbanda nel momento di maggiore pressione del Poggibonsi

D’Angelo 7 – Qualche sbavatura, alternata ad ottime giocate difensive. Ma il salvataggio in chiusura di match, vale un gol, oltre ai tre punti

Sciannamè 6,5 – Pochi fronzoli e tanta sostanza

Grea 6,5 – Difetterà forse di precisione sui cross, ma quanto ha corso. Puntuale sulle chiusure, e pronto a riversarsi in avanti nelle transizioni offensive. In crescita

Quinto 6 – I ritmi elevati forse stonano un po’ con il suo passo lento. Qualche pallone perso di troppo, ma riesce ad uscir fuori dai momenti di difficoltà con il solito mestiere

Agnelli 6,5 – In una partita in cui si richiede praticità e c’è poco spazio per le giocate leziose, si adegua e partecipa con grande spirito di sacrificio. La battuta d’arresto di domenica scorsa sembra già un ricordo

D’Allocco 6,5 – Terzino, mezzala, esterno di centrocampo, mediano. Dove lo metti poco importa, tanto lui corre e lotta sempre. Un po’ Forrest Gump, un po’ Massimo Decimo Meridio

Venitucci 6,5 – Da una sua grande giocata nasce il corner (che lui stesso calcia) da cui scaturisce il gol di Giglio. Quando taglia verso il centro e può lasciar pensare il suo mancino, nascono sempre dei potenziali pericoli per la difesa avversaria. Nella ripresa è il principale protagonista nei contropiedi rossoneri. Esce stremato

Giglio 7 – Capitalizza alla perfezione l’unica vera palla giocabile, con una zampata da grande centravanti. Settimo sigillo in campionato, il terzo consecutivo. Raggiunto Cavallaro. Se c’è ancora qualcuno che abbia dei dubbi sulla competitività del bomber rossonero in Lega Pro, è meglio che riveda certe convinzioni

Cavallaro 5,5 – Sotto tono. Anche lui non fa mancare la voglia di lottare, e lo spirito di abnegazione, ma delle proverbiali invenzioni con le quali ha conquistato il pubblico rossonero, solo qualche accenno

Sicurella 6 – Padalino si affida a lui per rinfoltire la mediana. Si batte e tira legnate, rimediando pure un giallo

Mister Padalino 6,5 – Prosegue la marcia della sua squadra, che comincia a vincere anche le partite non giocate bene. E’ vero, le grandi squadre sono quelle che portano a casa la posta in palio anche nelle partite in cui il gioco non brilla. Per farlo, serve carattere, e la sua squadra ne ha da vendere, come continua a dimostrare settimana dopo settimana.
Ineccepibili le sue scelte, saggia quella di coprirsi con l’innesto di Sicurella.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Poggibonsi-Foggia 0-1, le pagelle: Narciso miracoloso, Cavallaro sotto tono

FoggiaToday è in caricamento