rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Sport

Insulti di matrice territoriale: 5mila euro di multa al Foggia per i cori contro il Benevento

Ammenda del Giudice Sportivo alla società rossonera "per avere i suoi sostenitori, prima dell'inizio e al termine della gara, intonato un coro insultante di matrice territoriale nei confronti della tifoseria avversaria"

Nessuno squalificato in casa Foggia al termine della sesta giornata di andata andata in scena nei giorni 29-30 settembre e 2 ottobre. 

Il Giudice Sportivo, Emilio Battaglia, assistito da Stefania Ginesio e dal Rappresentante dell'A.I.A. Carlo Moretti, nella riunione di quest'oggi ha deliberato di non adottare provvedimenti sanzionatori nei confronti delle società Ascoli, Benevento, Crotone, Foggia, Lecce e Salernitana "che, in violazione della normativa di cui all’art. 12 comma 3 CGS, hanno introdotto nell'impianto sportivo e utilizzato esclusivamente nel proprio settore materiale pirotecnico di vario genere (petardi, fumogeni e bengala)". 

Puniti, invece, i cori contro il Benevento e la Campania, intonati dai tifosi rossoneri durante la gara di domenica scorsa. Il Giudice Sportivo ha infatti inflitto una ammenda di 5mila euro al Foggia calcio "per avere suoi sostenitori, prima dell'inizio ed al termine della gara, intonato un coro insultante di matrice territoriale nei confronti della tifoseria avversaria".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Insulti di matrice territoriale: 5mila euro di multa al Foggia per i cori contro il Benevento

FoggiaToday è in caricamento