menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Addio a Fabio Enzo, ex attaccante del Foggia. Con i rossoneri conquistò la serie B nel 1980

Giocò due stagioni in rossonero, nel 1974/75 in serie B e nel 1979/80. I tifosi della Roma lo ricordano per aver risolto un derby. Divenne celebre per aver calciato un rigore con il tacco

Il calcio rossonero è in lutto per la scomparsa di Fabio Enzo, ex attaccante del Foggia. Aveva 75 anni. Enzo, nativo di Cavallino (comune in provincia di Venezia), inizio la sua carriera a metà degli anni '60 quando, dopo le prime apparizioni con la maglia della Salernitana, approdò nella Capitale vestendo le maglie della Tevere Roma e della Roma fino al 1969, con in mezzo l'esperienza a Mantova. Seguirono le stagioni con Cesena, Napoli, Verona e Novara. Nel 1974, l'approdo a Foggia in Serie B, alla corte di Toneatto prima e di Cesare Maldini poi, mettendo a referto 16 presenze e un gol. 

Seguirono le esperienze con Reggina, Venezia, Omegna e Biellese, prima di ritornare a Foggia nella stagione 1979/80 in serie C (9 presenze e 2 gol), nella quale conquistò con i rossoneri la promozione in serie B. A Biella chiuse la sua carriera. 

A Roma lo ricordano per un gol realizzato nel derby con la Lazio (fu il suo primo centro in serie A). Attaccante molto forte fisicamente e con un carattere piuttosto fumantino, come testimoniano le oltre 60 giornate di squalifica ottenute in carriera. A Cesena divenne famoso per aver battuto un rigore di tacco. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Si può andare a caccia e in un altro comune: per la Regione è “stato di necessità” per l’equilibrio faunistico-venatorio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento