menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'undici rossonero

L'undici rossonero

Lumezzane-Foggia 2-0 | decidono Baraye e Antonelli

Nella nebbia di Lumezzane i rossoneri vengono sconfitti disputando una delle peggiori prove della stagione. Un gol per tempo, Baraye al 42' della prima frazione, su rigore e Antonelli al 56'. Espulso D'Orsi per doppia ammonizione

Nella nebulosa Lumezzane, il Foggia offre una delle più scadenti prove stagionali, e viene sconfitto dai padroni di casa, che ritrovano il sorriso perduto dopo due sconfitte consecutive. Ad onor del vero non è che il Lumezzane abbia disputato una prova indimenticabile, e questo rappresenta un ulteriore spunto di critica sulla prova dei rossoneri.

LA PARTITA - La squalifica di Meduri e l'infortunio di Venitucci, spingono Stringara (in tribuna perché squalificato e sostituito da Chiarella, ndr) a modulare l'ennesima inedita formazione, ma il tecnico decide di fare di più, rilanciando Coletti nel ruolo di centrale nella difesa a tre, rispolverando D'Orsi sul centrodestra e schierando Tomi e Molina come mezze ali nel centrocampo a cinque completato dai due esterni Cardin e Frigerio. In avanti confermati Agodirin e Defrel. Nel Lumezzane Malagò sostituisce lo squalificato Diana mentre in avanti Baraye e Antonelli si alternano nel ruolo di seconda punta al fianco del veterano Gasparetto.

Quanto a scarsezza di occasioni, la prima frazione di gioco fa a gara con quella di Vercelli. La cospicua quantità di uomini a centrocampo, rende difficile qualsiasi tentativo di costruzione della più semplice trama offensiva. I padroni di casa si affidano all'imprevedibilità di Baraye che con propria velocità e i costanti cambi di fronte, cerca di creare qualche timido grattacapo alla retroguardia foggiana.

Dall'altra parte, il solo Perpetuini prova a inventare qualcosa, anche perché è l'unico ad avere le qualità per farlo avendo al suo fianco un terzino ed un'ala adattati. Il risultato è la quasi totale mancanza di palloni giocabili per le due punte, le quali poi ci mettono del loro litigando con il pallone. Tra i rossoneri, la confusione generale palesatasi nella distribuzione dei numeri di maglia, si rispecchia ampiamente sul campo. Nella mediocrità generale l'unico fronte dove l'equilibrio sembra potersi rompere, è il versante destro della retroguardia rossonera, dove D'Orsi appare il più in difficoltà. Ed è proprio il redivivo centrale difensivo a commettere il fallo da rigore su Gasparetto lesto a lasciarsi andare furbescamente dopo la trattenuta del difensore. Baraye segna il gol che chiude un primo tempo nebuloso più del cielo di Lumezzane.

Nella ripresa il Foggia si affida a Wagner in luogo di Tomi, ma è ancora D'Orsi a far pendere la bilancia a favore dei rossoblu, quando al 3' della ripresa trattiene per la maglia Faroni sulla propria trequarti, rimediando il secondo giallo. L'inferiorità numerica accentua il senso di nullità della manovra dei rossoneri la cui partita si consuma lentamente, fino al gol beccato otto minuti dopo con Antonelli, lesto a sfruttare l'errato intervento in scivolata di Gigliotti. La partita finisce di fatto qui. Il Foggia non costruisce nessuna occasione degna di nota, il Lumezzane si adatta compiaciuto alla rassegnazione degli avversari. Finisce due a zero, in una partita nella quale non si possono accettare scusanti, e dove appellarsi anche solo timidamente all'arbitraggio apparso discutibile, sarebbe davvero fuori luogo.

LA SVOLTA - Il 3-5-2 disposto da Stringara, può anche avere una logica considerando le assenze di Meduri e Venitucci, ma la scelta di rinunciare ad un giocatore di ruolo come Wagner, puntando su tre terzini ed un'ala, è quantomeno discutibile. Scelta che depaupera un centrocampo che già lamenta una pochezza qualitativa notevole. L'espulsione di D'Orsi poi, ha dato l'estrema unzione ad una squadra morta già da molti minuti.

PER LA PAGELLE CLICCA QUI

I tabellini

Lumezzane (4-3-2-1) Brignoli; Malagò, Luciani, Giosa, Pini; Fondi, Sevieri (32'st Inglese), Faroni (15'st Bradascia); Baraye, Antonelli; Gasparetto (43'st Ferrari). In panchina Rossi, Bertè, Sabatucci, Maccabiti. Allenatore Nicola

Foggia (3-5-2) Ginestra; D'Orsi, Coletti, Gigliotti; Cardin, Molina, Perpetuini, Tomi (46'st Wagner), Frigerio; Agodirin (17'st Cruz), Defrel (30'st Cortesi). In panchina: Botticella, Toppan, Traorè, Tiboni. Allenatore Stringara (squalificato, in panchina Chiarella)

Arbitro: Lanza di Nichelino

Marcatori: 42'st Baraye su calcio di rigore, 11'st Antonelli.

Ammoniti: Fondi (L), Giosa (L), Coletti (F), D'Orsi (F)

Espulsi: 3'st D'Orsi per doppia ammonizione

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento