rotate-mobile
Domenica, 29 Maggio 2022
Calcio

Galano-Kragl-Iemmello, il passato che ritorna: saranno avversari del Foggia in serie C

Nel girone C di serie C tre vecchie conoscenze. Il fantasista foggiano ha fatto ritorno a Bari; il tedesco, dopo il ritorno mancato in rossonero, ha firmato con l’Avellino. Ritorno a casa per Iemmello, passato al Catanzaro

La lettura dei nomi rievoca più di qualche ricordo. Molti dei quali tutt?altro che positivi. Perché quando si parla di serie B, il ricordo dei tifosi rossoneri va a finire sempre lì, a quell?infausta trasferta di Verona che decretò la retrocessione in Serie C, preludio della mancata iscrizione che fece ripiombare i rossoneri nel dilettantismo.

Cristian Galano, Oliver Kragl e Pietro Iemmello di quel Foggia furono protagonisti. E se per il tedesco la maggior parte dei tifosi continua a coltivare bei ricordi e sentimenti positivi, tanto da salutare con piacere la trattativa (poi sfumata) per il suo ritorno a Foggia, per gli altri due sono ancora freschi i ricordi delle prestazioni scialbe e le occasioni divorate proprio nella fatal Verona. Loro che, almeno nelle intenzioni iniziali, avrebbero dovuto condurre il Foggia nelle alte posizioni. E invece?

Anche il post Foggia per Galano e Iemmello è stato tutt?altro che entusiasmante. Il fantasista foggiano di nascita ha dovuto incassare l?onta di una nuova retrocessione nel 2021 con la maglia del Pescara e, curiosamente, sempre con Grassadonia come allenatore.

Ancora più amaro l?epilogo per l?attaccante, che nonostante i 19 gol nella stagione 2019/20 non riuscì a evitare la retrocessione del Perugia, sconfitto ai playout contro il Pescara di Galano, ai rigori. Decisivo fu proprio l?errore dal dischetto dell?ex numero nove rossonero. Poche gioie anche nell?ultimo anno e mezzo diviso tra Las Palmas (seconda serie spagnola) e Frosinone, dove ha messo a referto 28 presenze e la miseria di 3 reti.

Diverso il percorso di Kragl, senza dubbio foriero di sorrisi. In particolare, la stagione 2019/20 nella quale conquistò la massima serie con la maglia del Benevento di Inzaghi, il quale non lo confermò la stagione successiva, trascorsa ad Ascoli (21 presenze e 1 gol). Di rientro dal prestito, Kragl ha poi rescisso il contratto che lo legava alle ?streghe?. L?ultima gara ufficiale risale al 10 maggio 2021 (3-0 contro il Chievo).

A ormai tre anni di distanza, rieccoli avvicinarsi a Foggia, ma stavolta da avversari. Per Galano e Iemmello, si tratta di due ritorni. Il classe ?91 vestirà nuovamente la maglia del Bari ? squadra a cui sono legate le sue stagioni più esaltanti ? per rinforzare un reparto offensivo già di suo altamente competitivo. Un ulteriore innesto per consolidare la prima posizione e chiudere anzitempo il discorso promozione.

Un ritorno a casa, nel vero senso della parola, è stato quello di Pietro Iemmello, che per la prima volta in carriera vestirà la maglia giallorossa del Catanzaro. Nella squadra della sua città, che fino a oggi ha reso meno rispetto alle aspettative e agli investimenti fatti dalla società, proverà a dare il suo contributo soprattutto in ottica playoff.

Stesso discorso per Oliver Kragl, che a Foggia sarebbe tornato volentieri, ma che alla fine ha trovato l?accordo con l?Avellino. La firma è arrivata nella giornata di oggi, dopo che per il tedesco erano sfumate precedentemente le trattative con Padova e Latina. Per lui sei mesi di contratto e l?opzione di rinnovo in caso di promozione in serie B.

  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Galano-Kragl-Iemmello, il passato che ritorna: saranno avversari del Foggia in serie C

FoggiaToday è in caricamento