menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un'azione di gioco di Foggia-Brindisi

Un'azione di gioco di Foggia-Brindisi

Acd Foggia Calcio-Brindisi 2-1, le pagelle: Coccia decisivo, Loiacono un muro

L'ala destra fondamentale con la sua doppietta. Bene anche il difensore, solita saracinesca a protezione di Mormile, attento e concentrato

Il Foggia batte anche il Brindisi, con un punteggio che ormai allo Zaccheria è di casa, anche per la dinamica con la quale si verifica. I rossoneri anche ieri sono andati sotto giocando un brutto primo tempo, salvo poi risvegliarsi nella ripresa, trovando il pareggio e il gol vittoria ad un quarto d’ora dal termine. Decisivo Coccia, che rende indimenticabile, un pomeriggio che stava diventando un incubo. Bene anche Loiacono e Villani. Fondamentale il ritorno di La Porta, il cui ingresso conferisce alla sua squadra maggiore incisività.

Le pagelle

Foggia (4-2-3-1) Mormile 6,5; Cassandro 6 (38’st Maimone s.v.), Loiacono 7 Tommaselli 6 Villani 6,5; Quinto 6 Niang 6; Coccia 7,5 Agostinone 5,5 (12’st La Porta 6) Palazzo 6,5; Giglio 6 (41’st La Torre s.v.). A disposizione: Micale, Ginese, Berardi; La Torre, De Vivo. Allenatore: Padalino 6,5

Brindisi (4-3-1-2) Agostini; Franchina, Cacace, Mirabet, Staiano; Bartoccini (24’st Allocca), Sireno, Fusco (34’st Procida); Laboragine; Albano, Rizzi (17’st Assane). A disposizione: Cialdini, Sain, Greco, Lucà. Allenatore: Francioso

Arbitro: Alfarè di Mestre 5,5

Mormile 6,5 – Seconda partita di fila in cui gli si fa gol solo su rigore. Attento tra i pali e nelle uscite. Bella la risposta sul tiro di Sireno, con la quale congela il vantaggio

Cassandro 6 – Molto più attivo nel primo tempo, quando si presenta maggiormente nella trequarti avversaria. Nella ripresa, tiene più la posizione, liberando le fughe in avanti di Tommaselli

Loiacono 7 – Ogni tentativo degli avanti brindisini di passare dalle sue parti, si sgretola inesorabilmente. Insuperabile negli uno contro uno. Anche senza il partner Esposito, fa la sua gran figura

Tommaselli 5,5 – Pesa sulla sua valutazione l’ingenuità in occasione del penalty. Peccato, perché la sua prestazione non è malvagia. Nella ripresa partecipa attivamente all’assedio dei suoi, andando in appoggio a Villani. Da spot per "Amadori" l'espulsione da pollo che lascia i suoi in inferiorità numerica

Villani 6,5 – Letteralmente scatenato, un motorino che corre instancabilmente per tutti i 90’. Il gioco del Foggia si appoggia sempre su di lui, soprattutto quando la squadra non riesce a produrre per vie centrali

Quinto 6 – L’assenza di Agnelli gli consegna di fatto il ruolo di doppio leader. Lui diventa l’unico deputato alla costruzione del gioco, nonché capitano della sua squadra. Peccato che il piglio del leader nel primo tempo non esca fuori. Va meglio nella ripresa quando è bravo ad alzare il baricentro della squadra, ruba palloni preziosi e dà il via alla nuova manovra

Niang 6 – Come Quinto, nel primo tempo  fa collezione di errori e di non gioco. Nel secondo tempo è fondamentale come frangiflutti, e si fa valere anche sui palloni alti

Coccia 7,5 – Primo tempo ai minimi storici, come contributo, e numero di giocate significative. I fischi del pubblico, oltre che all’arbitro, vengono indirizzati forse anche a lui. Nella ripresa si prende le luci della ribalta con una preziosa doppietta: splendido il primo gol (diagonale sul secondo palo), grande il posizionamento sul secondo (comodo colpo di testa su assist di Palazzo). Nel convulso finale si ritrova a fare il terzino nella difesa a 4 e il centrale nella difesa a 3, denotando spirito di sacrificio e adattamento. Bravo

Agostinone 5,5 – Non è al meglio e si vede. E’ però l’unico che nel primo tempo cerca di inventare qualcosa. Troppo poco. Penalizzato dal campo insabbiato, cala alla distanza fino al cambio

Palazzo 6,5 – Primo tempo da 5, secondo tempo da 7. Mezzo voto in più per la splendida azione con la quale recapita a Coccia il cioccolatino che ha il sapore del 2 a 1

Giglio 6 – Cerca di far diventare utili, anche i palloni ingiocabili. Lotta come un pazzo cercando sia la profondità che il gioco in orizzontale. Con l’ingresso di La Porta, trova maggiore assistenza, e una combo tra i due, avvia l’azione che porterà al 2 a 1

La Porta 6 – Rientro prezioso, perché i suoi galleggiamenti tra le linee, e le sponde, sono mancati a questa squadra come il pane. Con Giglio l’intesa è sempre la stessa. Nel finale si sacrifica facendo anche l’ala destra

Maimone e La Torre s.v.

Padalino 6,5 – La sua squadra sembra il ragazzo che di prima mattina ha bisogno di un bel gavettone per svegliarsi. Anche oggi il gol subito e una strigliata a fine tempo, risvegliano i suoi ragazzi che si ripresentano in campo con un piglio diverso. Grande reazione, come sempre, e un sorriso in più per i recuperi preziosi di Agostinone e La Porta

 

 

 

 

 

 

 

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento