Acd Foggia Calcio-Brindisi 2-1 | Doppio Coccia risponde ad Albano

La squadra di Padalino torna alla vittoria, nel derby dello Zaccheria contro il Brindisi. Ospiti avanti grazie al gol di Laboragine su rigore. Nella ripresa la riscossa dei rossoneri grazie alla doppietta di Coccia

Un'azione di gioco di Foggia-Brindisi

Come quelle canzoni dai ritornelli che diventano un tormentone, il Foggia formato Zaccheria ancora una volta va sotto, rimonta e vince non senza soffrire negli ultimi minuti. Lo fa anche oggi nel quarto derby stagionale, quello contro il Brindisi. E’ Giuseppe Coccia l’eroe di giornata, con una doppietta che giunge quasi inaspettatamente, dopo una partita contrassegnata più da errori che da buone giocate. 

TANTE ASSENZE – E’ il Foggia più incerottato della stagione. Le assenze di Basta, infortunato, sommata alle squalifiche di Agnelli, Ferrante ed Esposito, costringono Padalino a chiamare in panchina addirittura il giovanissimo Ginese, classe 1995. In compenso tornano La Porta, che parte dalla panchina, e Agostinone, che va a riprendersi la maglia da titolare. In difesa Cassandro si conferma vice-Basta, mentre a Tommaselli spetta il difficile compito di sostituire Esposito. Niang in mezzo, è il partner di capitan Quinto.

FOGGIA INSABBIATO – Le numerose assenze, non aiutano i rossoneri che si presentano lenti e impacciati. Pesa soprattutto l’assenza di un centrocampista di qualità come Agnelli, mal sostituito da Quinto, che raramente cerca di prendere in mano il gioco della sua squadra. Non più di tanto lo aiuta il partner Niang. In avanti Coccia e Palazzo confermano il momento no, facendo incetta di errori, confezionando pochi palloni per il povero Giglio. Non è d’aiuto il campo, inguardabile, con pochi ciuffi d’erba, e completamente ricoperto di sabbia. Non si tratta però di un fungo killer, come è accaduto al “San Paolo” di Napoli lo scorso agosto, ma della risemina, effettuata alcuni giorni fa. Fra due settimane, contro il Nardò dovrebbe ricominciare ad essere più presentabile. Intanto occorre accontentarsi. Il campo insabbiato appesantisce gambe e idee dei rossoneri, mentre dall’altra parte, c’è un Brindisi ben messo in campo, con un 4-3-1-2 in cui l’ex Sireno fa da metodista davanti alla difesa, mentre Laboragine è il vertice alto del rombo di centrocampo, in appoggio alle due punte Albano e Rizzi. Quest'ultimo, è protagonista alla mezz’ora, nell’episodio da rigore: è Tommaselli a stenderlo in area; Albano va a realizzare. E’ l’unico episodio importante di un primo tempo, quanto a bruttezza, secondo soltanto a quello di Bisceglie.

ACD FOGGIA - BRINDISI: LE PAGELLE

REAZIONE VINCENTE – Nella ripresa è un altro Foggia. Spinto dalla grinta e dalla forza dei nervi, magari non spettacolare, ma molto più accettabile sul piano dell’intraprendenza. Quinto decide di alzare il baricentro della squadra, e di prendersi maggiori responsabilità in fase di impostazione, mentre finalmente sulla sinistra si rivede il Villani asfalta tutto di qualche settimana fa. Al 12’ si rivede La Porta che rileva Agostinone, in una staffetta tra convalescenti. Per la punta, un rientro importante che cambia il volto della squadra. Perché il vice capitano offre quel quid in più in avanti, nella profondità e nel gioco di sponda con Giglio. Il capocannoniere rossonero va vicino al suo settimo timbro con una bella incornata al 18’, poi offre a Coccia il pallone del pareggio. Il diagonale dalla destra dell’ala rossonera è forse la prima cosa bella offerta, che converte il voto negativo in una piena sufficienza. Il voto da buono diventa eccellente 12 minuti dopo, nell’azione che porta in vantaggio il Foggia. Un gol che giunge dopo una bella azione, confezionata da una combinazione tra Giglio e La Porta; l’apertura a sinistra imbecca Palazzo che si produce in una grande azione sulla fascia conclusa con il delizioso cross corretto in rete dal colpo di testa di Coccia. Proprio loro i due esterni, oggetto dei mugugni e dei fischi di alcuni tifosi insoddisfatti nel primo tempo, diventano i protagonisti della rimonta, che riporta in avanti i rossoneri.  Il finale è di sofferenza, come contro il Matera. Mormile respinge l’insidiosa conclusione dell’ex Sireno, mentre La Torre e Maimone rilevano gli stremati Cassandro e Giglio. Il tutto pochi minuti prima dell’espulsione di Tommaselli, per doppia ammonizione, dopo un bisticcio con Laboragine (anch’egli ammonito). I 6 minuti di recupero (4+2 di supplemento, ndr) sembrano non finire mai, ma non bastano al Brindisi per riacciuffare il pari. Per i rossoneri un’altra vittoria importante che giunge in rimonta, per di più in un momento ricco di difficoltà. L’ennesima conferma del fatto che, a questi ragazzi, il carattere non manchi.  

I tabellini di Foggia-Brindisi

 

Foggia (4-2-3-1) Mormile; Cassandro (38’st Maimone), Loiacono, Tommaselli, Villani; Quinto, Niang; Coccia, Agostinone (12’st La Porta), Palazzo; Giglio. A disposizione: Micale, Ginese, Berardi; La Torre, De Vivo. Allenatore: Padalino

Brindisi (4-3-1-2) Agostini; Franchina, Cacace, Mirabet, Staiano; Bartoccini (24’st Allocca), Sireno, Fusco (34’st Procida); Laboragine; Albano, Rizzi (17’st Assane). A disposizione: Cialdini, Sain, Greco, Lucà. Allenatore: Francioso

Arbitro: Alfarè di Mestre

Marcatori: 31’pt Albano su calcio di rigore (B), 19’st e 31’st Coccia (F)

Ammoniti: Tommaselli (F), Quinto (F), Agostini (B), Coccia (F)

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Espulsi: al 45'st Tommaselli (F) per doppia ammonizione

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz antimafia a Foggia. Smantellato traffico di droga: 16 arresti, tra cui uomini della 'Società'

  • Coronavirus, l'avanzata dei contagi preoccupa la Puglia: "Si deve uscire solo per lavorare, istruirsi o altre gravi necessità"

  • Ecco la bozza del nuovo Dpcm: bar e ristoranti chiusi alle 18. Stop a palestre e piscine

  • 423 contagiati a Foggia, Landella firma l'ordinanza: vie e piazze della movida "chiuse" dopo le 21 nel fine settimana

  • La 'Società Foggiana' messa spalle al muro: 16 arresti. Duro colpo al narcotraffico della rete criminale del 'Primitivo'

  • Smantellata organizzazione mafiosa: 48 arresti nel blitz 'Gran Carro', misure cautelari anche in provincia di Foggia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento