A Lucera studenti senza scuolabus da un anno: “Si risparmia a danno dei cittadini”

È polemica a Lucera, dove i residenti fuori dall’abitato di Lucera sono sprovvisti di scuolabus, sono costretti ad accompagnare i propri figli a scuola: "Il Sindaco e l’Assessore hanno deciso con leggerezza di ridurre i chilometri da percorrere da 220 mila a 150 mila, causando in tal modo l’interruzione del servizio"

Immagine di repertorio

Un anno senza scuolabus. È il destino che ha colpito le famiglie residenti fuori dall’abitato di Lucera, costrette da tempo ad accompagnare da sé i figli a scuola. “Un’assurdità senza precedenti”, denuncia il Meet Up Lucera 5 Stelle. “Con enormi sacrifici queste famiglie tentano di non abbandonare le nostre campagne, divenute zona franca per delinquenti, inquinatori e ladri, e invece vengono loro stesse abbandonate dalle istituzioni”.

Gli attivisti pentastellati se la prendono con la Giunta, accusata di indifferenza verso i problemi dei cittadini, “sprezzante verso chi osa lamentare lo stato di degrado in cui versa Lucera, e totalmente sorda alle proposte di risoluzione che provengono dalle altre parti politiche”.

Proseguono gli esponenti del Movimento 5 Stelle: “Il Sindaco e l’Assessore hanno deciso con leggerezza di ridurre i chilometri da percorrere da 220 mila a 150 mila, causando in tal modo l’interruzione del servizio. Avranno, come loro solito, pensato: ‘Si risparmia qualche quattrino? Bene! A chi importa se un centinaio di bambini resteranno a casa e non potranno andare a scuola se non a costo di gravi sacrifici dei genitori’. Questo atteggiamento miope e ottuso, generalizzato, è divenuto insopportabile a tutta la cittadinanza, anche a quella larga fetta degli elettori che avevano riposto fiducia negli slogan dell’attuale sindaco”.

Non demordono gli attivisti del Meet Up Lucera 5 Stelle: “Chiediamo nuovamente al Sindaco Antonio Tutolo e all’Assessore Francesco Di Battista: avete valutato, come da noi suggerito, l’art.3 del d.m. 31/01/1997 del Ministero dei Trasporti, nella parte in cui prevede che sia consentito agli alunni e i bambini abitanti in comuni diversi da quello in cui ha sede la scuola frequentata, di utilizzare il servizio scuolabus a condizione che i rapporti fra gli enti locali interessati siano regolati con apposite convenzioni? Avete verificato se gli amministratori dei Comuni in cui risiedono i bambini in questione sono disposti a collaborare per la risoluzione del problema? Nel frattempo, esprimiamo profonda solidarietà per i lavoratori dei trasporti ancora privi di impiego e per le numerose famiglie vittime di questo grave disservizio”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sangue nel cuore della movida, colpita con i vetri di una bottiglia e sfregiata a vita: arrestata ragazza di 20 anni

  • Grave episodio in zona via Lucera: auto imbrattata con frasi, disegni volgari e sigle contro la polizia

  • Attimi di terrore in un supermercato: irrompono malviventi, durante la rapina minacciano e tentano di colpire cassiera

  • Coronavirus: oggi 32 morti in Puglia e 397 nuovi casi in provincia di Foggia

  • Spaventoso incidente in via Castiglione: ragazza abbatte tubo del gas e si schianta contro una farmacia agricola

  • Addio al dott. Michele Urbano, la Capitanata piange la scomparsa di un professionista "serio e laborioso"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento