Scossone al Comune di Foggia: Landella 'licenzia' il segretario generale

Il primo cittadino avrebbe già comunicato informalmente a Maurizio Guadagno il game over. La cosa era nell'aria da tempo e si inserirebbe all'interno della guerra in corso nella tecnostruttura. Si attende il provvedimento ufficiale

Scossone al Comune di Foggia. La guerra interna alla tecnostruttura non si placherebbe. Al contrario, avrebbe lasciaro sul campo una vittima eccellente.

Il sindaco Landella poche ore fa avrebbe comunicato al segretario generale Maurizio Gaudagno il "game over". Licenziato. Che Guadagno non fosse gradito alla dirigenza (quella poca rimasta in virtù dei pensionamenti recenti) era notizia che Foggiatoday aveva già dato nei giorni scorsi, paventando, appunto, la destituzione del segretario, fino a qualche tempo fa uomo fidato del sindaco.

Cosa che sarebbe avvenuta, appunto, da quanto si apprende, con comunicazione informale del primo cittadino. Trapela anche di un avviso pubblico già pronto per ricercare il sostituto.

Bando che potrà essere pubblicato solo dopo la comunicazione formale ed ufficiale al segretario generale. Lì si comprenderanno anche le motivazioni  della "destituzione". Da quel momento in poi Guadagno cesserà le sue funzioni presso l'ente comunale. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile incidente stradale sulla Statale 16: violento impatto tra un'auto e un tir, c'è una vittima

  • Shock a Milano, foggiana rifiutata da una "salviniana razzista" "Non ti affitto casa perché sei del Sud" (Audio)

  • Foggiana rifiutata, milanese "razzista e salviniana" ritratta: "Colpa della menopausa, disposta ad affittarle casa senza cauzione"

  • Folle fuga in A14: foggiano su un'auto rubata forza posto di blocco, sfonda casello e poi si schianta contro un muretto

  • Milanese nega affitto a ragazza foggiana: "Sono razzista e leghista". Salvini : "È una cretina"

  • Da "nonostante sia di Foggia" a 'Zoo pieno di terroni": aperto procedimento contro Feltri dopo l'esposto dei colleghi

Torna su
FoggiaToday è in caricamento