rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Politica

Gino Lisa, Landella tira le orecchie a Emiliano: “Comportamento non proprio ortodosso”

Sulla deliberazione di Giunta relativa al ‘Gino Lisa’ e la conferenza stampa indetta il 6 ottobre presso lo scalo foggiano, parla il sindaco Franco Landella

Forse non ha tutti i torti Franco Landella nel ritenere “non proprio ortodosso il comportamento dal presidente della Regione Puglia e degli assessori regionali Leonardo Di Gioia, Raffaele Piemontese ed Antonio Nunziante sul piano del rispetto delle istituzioni di Capitanata”. Sì perché Emiliano e i suoi assessori, pur sapendo che il prossimo 9 ottobre è in programma una riunione monotematica del Consiglio comunale dedicata alla vicenda dell’aeroporto, “la cui data è stata posticipata proprio per permettere la partecipazione dell’assessore regionale ai Trasporti, Antonio Nunziante, su sua precisa richiesta”, saranno presso lo scalo foggiano il 6 ottobre per spiegare nei dettagli la deliberazione di indirizzo approvata dalla Giunta regionale relativa allo scalo foggiano.

Vero è – come sottolinea il primo cittadino del capoluogo dauno – che si tratta di “un primo ed importante segnale di attenzione verso una infrastruttura strategica per la crescita e lo sviluppo della provincia di Foggia, ma forse, anche per ricambiare la sensibilità istituzionale dimostrata dal presidente del Consiglio comunale, Luigi Miranda, sarebbe stata quella la sede più idonea per la presentazione dei contenuti del provvedimento approvato dalla Giunta regionale”.

Gino Lisa, quota cofinanziamento? Landella: "Spetta ad AdP"

Franco Landella ricorda il lavoro svolto nelle settimane precedenti: “Ad ogni buon conto la deliberazione dell’esecutivo regionale è comunque una notizia positiva, che finalmente inserisce la ‘questione Gino Lisa’ al centro dell’agenda politica della Regione Puglia, alla quale si è giunti innanzitutto grazie all’attenzione, costante e per nulla strumentale, dimostrata dall’Amministrazione comunale, dal presidente Miranda e dai gruppi consiliari di maggioranza e minoranza, che colgo l’occasione per ringraziare per il loro prezioso e fondamentale lavoro politico, oltre che da tutto l’universo delle associazioni che in questi anni hanno interloquito con il Governo regionale affinché fornisse risposte concrete e reali al diritto alla mobilità del territorio”.

Il sindaco di Foggia evidenzia come “dopo le parole con cui l’assessore Nunziante aveva espresso perplessità circa l’iter di realizzazione dell’allungamento della pista dell’aeroporto ‘Gino Lisa’, l’Amministrazione comunale si era fatta portavoce di una urgente necessità di chiarezza sulla materia. Da questa circostanza, che ha profondamente preoccupato l’intera Capitanata, è scaturita la conferenza dei capigruppo del Consiglio comunale che ha stabilito di convocare una riunione monotematica dell’Assemblea consiliare, invitando a parteciparvi, tra gli altri, lo stesso assessore Nunziante. Una decisione che ho condiviso, nello spirito e nella forma, sin da subito. Una seduta, come detto, poi rinviata, al fine di permettere all’assessore regionale ai Trasporti, indisponibile per impegni istituzionali in occasione della data della convocazione iniziale, di essere presente”.

Landella conclude: “Attraverso questo percorso, all’attività messa in campo dall’Amministrazione comunale, all’interpellanza dell’europarlamentare On. Elena Gentile, grazie alla quale si è scongiurato il rischio che la Regione Puglia approvasse una deliberazione non corretta, è stato possibile recuperare una adeguata attenzione politica, fondamentale raggiungere questo risultato. Tutte questioni di cui sarà importante discutere lunedì 9 ottobre, confermando l’impegno dell’Amministrazione comunale su un versante decisivo per il futuro della Capitanata e, più in generale, di quel vasto bacino di utenza – extraprovinciale ed extraregionale – che può e deve guardare a Foggia come naturale punto di riferimento. Sono certo che in quell’occasione i rappresentanti del Governo regionale non faranno mancare la loro presenza, così da confrontarsi con le istituzioni ed il territorio in modo costruttivo e nell’interesse della nostra comunità”. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gino Lisa, Landella tira le orecchie a Emiliano: “Comportamento non proprio ortodosso”

FoggiaToday è in caricamento