rotate-mobile
Politica

Landella fa fuori il presidente di Ataf, che paga il "tradimento" di Clemente. Arriva Curatolo

In serata il sindaco di Foggia ha rimosso Stefano Torraco, nominato appena un anno fa. Sergio Clemente: "Sconvolto dalla concezione padronale delle aziende comunali"

È stato rimosso con un tratto di penna Stefano Torraco, presidente del cda di Ataf spa fino a qualche ora fa. In serata il sindaco di Foggia, Franco Landella, ha firmato il provvedimento di rimozione con contestuale nuova nomina. Il successore è Cristiano Curatolo, avvocato, figlio del noto professore ex Dc. Alla base ufficialmente il venir meno del rapporto fiduciario con Torraco, che dura appena un anno in carica. Sullo sfondo il mancato gradimento da parte di Landella del ritorno in casa centrosinistra di Sergio Clemente, sponsor politico di Torraco e candidato con Foggia Popolare (Pippo Cavaliere sindaco) e fini a "ieri" tra coloro che hanno consentito a Landella di sopravvivere amministrativamente (venuta meno nel corso del tempo la sua maggioranza).

"Sono sconvolto dalla concezione delle aziende comunali che ha Landella" si sfoga a Foggiatoday Clemente, "Stefano Torraco è un tecnico, non c'entra niente con le scelte della politica". Per Clemente è scorretto parlare di un suo ritorno nel centrosinistra: "Io da quel perimetro non mi sono mai spostato, è stato Landella ad un certo punto ad avvicinarsi a noi e ad Emiliano, avendo perso il centrodestra. Ora lo ha ritrovato, dopo le primarie. Resta lo sconcerto per la concezione padronale che ha delle aziende comunali".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Landella fa fuori il presidente di Ataf, che paga il "tradimento" di Clemente. Arriva Curatolo

FoggiaToday è in caricamento