menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Rifiuti al Comparto Biccari

Rifiuti al Comparto Biccari

Rifiuti: Comparto Biccari e Gente di Foggia vogliono il ‘porta a porta’

Abbattista: "Zona 167 luogo ideale per sperimentare il sistema". De Martino: "Con Amiu occasione giusta per aprire nuova fase"

Ultima in Puglia e tra le ultimissime in Italia per raccolta differenziata, sul fronte rifiuti Foggia sta attraversando un periodo nero. In attesa dell’Amiu e della firma sulle autorizzazioni per Passo Breccioso, il capoluogo dauno non può permettersi un altro fallimento e per questo motivo i comitati Comparto Biccari e Gente di Foggia chiedono a gran voce l’attivazione del sistema di raccolta rifiuti porta a porta in zona 167, a nord della città.

Antonello Abbattista, consapevole che il Comune ha già presentato alla Regione un piano di raccolta porta a porta dei rifiuti, lancia la proposta all’amministrazione comunale: “Foggia non può più subire uno stato di perenne emergenza igienico-sanitaria e ambientale e, soprattutto, ha bisogno di mettersi al passo con tante realtà, non solo italiane ma anche provinciali, che ormai da tempo e con successo applicano un metodo per la raccolta dei rifiuti, aumentando di anno in anno la percentuale di differenziata ormai praticamente inesistente nel capoluogo dauno da qualche anno”.

“Il Comparto Biccari – prosegue Abbattista - è il luogo ideale, da un punto di vista urbanistico, per applicare la metodologia del 'porta a porta' essendo costituito in larga parte da villette con ingresso diretto sul piano stradale e sui marciapiedi. Motivi per i quali, ancora una volta, chiediamo al Comune di Foggia di farsi promotore presso l’Amiu di questa istanza proveniente da una cittadinanza quanto mai vogliosa di vivere in un contesto dove il senso civico non sia più un mero esercizio retorico”

“Il Comitato, inoltre, ha già presentato la scorsa settimana a Palazzo di Città e al Prefetto un report contenente le richieste per il miglioramento del servizio di raccolta dei rifiuti all’interno del quartiere nonché la precisa richiesta di avviare la raccolta differenziata 'porta a porta' all’interno del Comparto Biccari in tempi ragionevolmente brevi”, conclude Abbattista.

“La rete dei comitati aderenti al Comitato Civico Gente di Foggia - aggiunge il presidente Salvatore De Martino – sta già lavorando al suo interno al fine di favorire tra i cittadini lo sviluppo di una cultura che implementi la raccolta differenziata e la sperimentazione del sistema 'porta a porta'. Comitati come Comparto Biccari, Immacolata e Pantano stanno preparando progetti riguardanti la raccolta nei rispettivi quartieri”

“Altre realtà come il Rione Martucci o il Rione Diaz – prosegue - potrebbero essere ulteriori zone ideali per praticare questa tipologia di raccolta dei rifiuti. Con l’avvento di Amiu – conclude De Martino – potrebbe essere l'occasione giusta per aprire finalmente una nuova fase, dove la programmazione degli interventi sarà fondamentale per non vedere più sotto i nostri occhi lo scempio di questi giorni. Imprescindibile, dunque, è la considerazione che si deve avere nei confronti della possibilità di cambiare il modo di fare differenziata nella nostra città".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Puglia in bilico tra il giallo e l'arancione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento