Mongelli firma l’ordinanza: l'Amiu gestirà il ciclo dei rifiuti per 180 giorni

Il dirigente del settore Ambiente e Igiene Urbana si occuperà della determina di approvazione dello schema contrattuale proposto da Amiu

Grandaliano e Mongelli

Dopo la firma pro Amiu di Vendola e le durissime dichiarazioni di Michele Emiliano ( “A Foggia la mafia si sente nell’aria”), ieri è arrivata l’ordinanza sindacale che affida la gestione del ciclo dei rifiuti della città di Foggia all’Amiu di Bari, compreso l’espletamento del servizio di igiene urbana - spazzamento, raccolta, trasporto e smaltimento - per 180 giorni decorrenti dalla definizione del contratto di servizio temporaneo e con oneri a carico del Comune.

Gli effetti del provvedimento cesseranno ipso facto e ipso iure contestualmente al subentro del nuovo soggetto gestore, senza che tale interruzione possa dar luogo ad alcuna pretesa o richiesta.

Ciclo dei rifiuti: l'ordinanza di Mongelli

Il dirigente comunale del settore Ambiente e Igiene Urbana provvederà invece all’assunzione dei provvedimenti gestionali consequenziali all’ordinanza numero 2 del 9 gennaio 2013, compresa la determina di approvazione dello schema contrattuale che sarà proposto da Amiu entro cinque giorni dalla data di formale notifica dell’ordinanza del presidente della Regione Puglia.

Allegati

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Genitori furiosi con Emiliano, che li invita a non mandare i figli a scuola : "La Puglia non è una regione per bambini"

  • La scuola anti-covid di Emiliano tra ordinanze e appelli social. La contestazione: "Il 18 si torni in classe in sicurezza"

  • La Puglia torna in zona arancione. Conte firma il nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo, riecco la scuola in presenza

  • Coronavirus: 1162 nuovi positivi in Puglia e 24 morti. In Capitanata 150 casi e sei vittime

  • San Marco e Rignano sotto choc: addio a Matteo Longo, carabiniere esemplare e dall'animo buono

  • "Esco con gli amici" ma non fa più ritorno. Scomparso a 16 anni ma c'è chi tace per paura: "Noi non dimentichiamo"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento