Mazzi di fiori, lacrime e dolore per Teresa, Miriana e Valentina (il Comune penserà ai funerali): città incredula per l'insano gesto di Ciro

Triplice omicidio di Ciro Curcelli a Orta Nova: mazzi di fiori per Teresa Santolupo, Valentina e Miriana Curcelli. Marco (fidanzato della 18enne) al Tg3 Regionale: "Persone tranquille, mai nessun problema"

Marco e le amiche di Valentina in lacrime davanti all'abitazione del triplice omicidio-suicidio (foto Ansa, Franco Cautillo)

Mazzi di fiori e lacrime in via Luigi Guerrieri a Orta Nova, dove la scorsa notte Ciro Curcelli, assistente capo 53enne della polizia penitenziaria, ha ucciso nel sonno prima la moglie casalinga Teresa Santolupo e poi le due figlie di 12 e 18 anni, Miriana e Valentina.

Ciro, persona "taciturna e riservata"

Il triplice omicidio e il suicidio di Orta Nova

Intorno alle 2.30, l'uomo avrebbe chiamato i carabinieri avvertendoli della strage appena consumata, poi si sarebbe rimesso al letto, al fianco del cadavere della moglie 54enne, e con la pistola d'ordinanza avrebbe tentato il suicidio sparandosi un colpo di pistola alla tempia. Curcelli non è morto sul colpo, ma nei pressi degli Ospedali Riuniti di Foggia, dove nel frattempo era stato trasportato d'urgenza a bordo di un'ambulanza del 118. Alcuni vicini avrebbero sentito delle urla e, pare, anche il rumore dei colpi d'arma da fuoco. 

"Ho ucciso mia moglie, ho ucciso le mie figlie. Ora mi uccido. Lascio la porta aperta"

I Curcelli erano una famiglia tranquilla

Abbastanza riservati, i Curcelli erano una famiglia come tutte le altre, nemmeno il fratello della vittima, che abita al piano superiore dell'abitazione teatro della mattanza, riesce a darsi una spiegazione circa l'insano gesto del cognato, dal momento in cui la sera precedente sembrava regnasse l'armonia in casa.

Sotto shock le amiche di Valentina e il suo fidanzato, Marco, che ai microfoni del TG3 regionale ha dichiarato che la 18enne non gli aveva mai parlato di problemi familiari, confermando che i Curcelli erano persone tranquille, esattamente come asserito ai microfoni di FoggiaToday da una conoscente e vicina di casa.

Come riportato dall'AdnKronos, Antonio Curcelli, figlio di Ciro e di Teresa Santolupo e fratello di Valentina e Miriana, al rientro da Rimini - dove vive e lavora - ai carabinieri avrebbe detto di non aver percepito nulla di negativo e che altrimenti non li avrebbe lasciati soli. "Loro erano sereni".

Le indagini dei carabinieri

Nel frattempo proseguono le indagini dei carabinieri alla ricerca delle motivazioni che avrebbero spinto l'uomo a consumare il triplice omicidio e a porre fine alla sua esistenza. Ciro e Teresa, oltre a Valentina e Miriana, avevano un altro figlio, Antonio, che al momento dell'accaduto si trovava a Ravenna per lavoro. Ascoltato dai militari dell'Arma, il 26enne avrebbe confermato che tra i suoi genitori non vi sarebbero stati attriti di alcun genere. Il ragazzo non si spiegherebbe cosa abbia spinto il padre a compiere il folle gesto.

Il lutto cittadino e i funerali

In attesa di sapere quando si terranno i funerali delle vittime, il sindaco Domenico Lasorsa ha annunciato la proclamazione del lutto cittadino, che verrà istituito in contemporanea alle esequie. "Il Comune si farà carico di tutte le spese funebri delle tre vittime" scrive su Facebook il primo cittadino della città dei Cinque Reali Siti.

"Una scena straziante"

In merito al triste accadimento, gli organi direttivi e i volontari dell'associazione Misericordia Orta Nova, nell'esprimere sconcerto e dolore per quanto accaduto alla famiglia Curcelli, "mandano un grande abbraccio agli operatori del 118 di Orta Nova che questa notte sono intervenuti in Via Guerrieri e si sono trovati dinanzi ad una scena straziante. Non è facile superare momenti così difficili ed è per questo che tutta la Misericordia vuole esprimere grande vicinanza anche a chi deve mettere tutti i sentimenti da parte per svolgere al meglio il proprio lavoro".

La Pro Loco annulla l'evento

All'AdnKronos Carlo Gaeta, presidente della Pro Loco di Orta Nova, ricorda così la 12enne uccisa dal padre nel sonno, insieme alla sorella più grande e alla madre: "Miriana andava alle elementari con mia figlia al II Circolo Didattico. Conoscevo la famiglia di vista, questa tragedia ci ha sconvolto tutti". L'associazione di promozione ha disdetto la camminata di 10 chilometri che era stata organizzata in occasione della giornata mondiale delle vie Francigene

triplice omicidio a orta nova-2

Le amiche e Marco, foto Ansa di Franco Cautillo

famiglia curcelli-2

La famiglia Curcelli (Miriana, Teresa, Circo e Valentina)

mazzo fiori orta nova triplice omicidio-2Il mazzo di fiori all'ingresso della palazzina della mattanza

Aggiornamento ore 17.10

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Strage a Orta Nova, triplice omicidio e suicidio: spara e uccide moglie e due figlie di 13 e 18 anni, poi si toglie la vita

  • Mazzi di fiori, lacrime e dolore per Teresa, Miriana e Valentina (il Comune penserà ai funerali): città incredula per l'insano gesto di Ciro

  • Macabra scoperta nel Foggiano: recuperato un corpo carbonizzato dentro un'auto, vittima di un incidente stradale

  • Arrestati Angelo e Napoleone Cera: sono accusati di concussione

  • Maxi furto nel caveau dell'Unicredit a Foggia: svaligiate 300 cassette di sicurezze ma non ci sarà nessun colpevole

  • "Addio Costanzo", il dirigente medico del Pronto Soccorso sempre al servizio dei pazienti: "Era un professionista esemplare"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento