Il Foggia presenta alla Federazione il conto dei torti arbitrali subiti

La società ha inviato una lettera di dissenso alla Figc; sotto accusa la convalida del gol irregolare di Biancolino e il grave infortunio rimediato da Tomi e non sanzionato

Il Foggia presenta il conto alla federazione. Sotto accusa gli arbitri e la gestione degli episodi nel corso delle gare interne contro il Cosenza in campionato e la Juve Stabia in Coppa Italia.

A far scattare l'allarme ci ha pensato l'arbitro Aloisi e la convalida del gol irregolare di Biancolino con conseguente ammonizione di Santarelli per proteste. Nella missiva, la seconda della stagione inviata alla FIGC dalla società di via Napoli, i dirigenti dei satanelli hanno voluto ricordare il grave infortunio rimediato da Tomi su entrata pericolosa di Dicuonzo in area di rigore non sanzionato e costato alla società, oltre alla perdita del calciatore, anche una perdita economica di 50mila euro.

L'U.S. Foggia pretende rispetto soprattutto in considerazione della politica dei giovani adottata dal duo Casillo - Zeman ed in linea con gli auspici e la linea dettata dalla federazione

Guarda lo sport live e on-demand su DAZN
Comincia il tuo mese GRATIS!

Potrebbe interessarti

  • Gli usi del bicarbonato di sodio che ancora non conosci

  • Come proteggere la casa dai ladri in estate

  • Le app beauty da avere sullo smartphone

I più letti della settimana

  • Tragedia sulla Statale 16, terribile scontro tra Lesina e San Severo: un morto e un 24enne trasportato in ospedale

  • Incidente mortale a Foggia, scontro tra un'auto e un motorino: la vittima ha 15 anni

  • Frontale auto-moto nei pressi del Comune, la due-ruote scivola e investe due persone: tre feriti

  • Maxi concorso per infermieri, come per gli Oss a Foggia: 1000 i posti disponibili in Puglia

  • Cerignola in angoscia per i sei ragazzini investiti: falciati da un'auto sul 'circuito', due sono in rianimazione. Metta: "Preghiamo"

  • Musica d'estate in Capitanata: tutti i concerti a Foggia e in provincia

Torna su
FoggiaToday è in caricamento