Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Sport

Farias-Sau-Insigne restituiscono la “manita” al malcapitato Lanciano

Allo Zaccheria ottima prova del trio d'attacco stile Rambaudi-Baiano-Signori. Per gli abruzzesi doppietta di Sacilotto. I rossoneri salgono a quota 29 in piena zona play off. Soddisfazione dei 7mila spettatori

 

Il Foggia ha già deciso da che parte stare, prima ancora della trasferta di Foligno e del doppio impegno casalingo contro Barletta e Juve Stabia. Ha deciso di agganciare il treno dei play off attraverso una prestazione sublime che ad alcuni ha ricordato quel magico periodo meglio noto come “Zemanlandia”. Farias, Sau e Insigne hanno indossato i panni del trio Rambaudi-Baiano-Signori e con i loro gol hanno messo al tappeto il più quotato Lanciano. Ora i satanelli hanno un punto in più degli abruzzesi.

Alla vigilia della gara dello Zaccheria il tecnico boemo era stato chiaro e didascalico: “Stiamo bene e lo dobbiamo dimostrare” aveva dichiarato in conferenza stampa. Diretta dall’arbitro Perfetti di Verona, la cronaca della gara ha confermato le sensazioni di Zdenek Zeman e soprattutto l’ottimo stato di forma di Insigne, oggi autore di una tripletta.

CRONACA DELLA GARA - Il Foggia parte bene e si vede dalle parti di Chiodini con Kone che all’ottavo colpisce la base del palo. Gli ospiti sembrano frastornati e il Foggia legittima il forcing iniziale con un pregevole gol a giro di Insigne. Esplodono i 7mila dello Zaccheria. La zanzara atomica potrebbe sfruttare un contropiede avviato da Laribi, ma l’estremo difensore avversario è bravo a chiudergli lo specchio della porta. Gol mangiato, gol subito. Sacilotto pareggia il conto delle reti con un perentorio colpo di testa sugli sviluppi di una punizione battuta dalla trequarti. I padroni di casa accusano il colpo e Santarelli è costretto a fare gli straordinari su Mammarella. Poi sale in cattedra Farias che prima sigla il vantaggio con un bellissimo destro d’esterno, poi al 40esimo serve su un piatto d’argento il facile tris targato Sau. La prima parte dell’incontro si chiude sul 3 a 1.

Nella ripresa il Foggia chiude la gara al 55esimo dopo un’azione corale Sau-Farias-Insigne, conclusa a rete da quest’ultimo. Sacilotto non ci sta e accorcia nuovamente le distanze a 25 minuti dal termine. Comincia la girandola delle sostituzioni e fioccano i primi cartellini gialli. Al 70esimo Vastola potrebbe riportare gli abruzzesi in gara, ma tutto solo davanti a Santarelli, calcia fuori. Insigne allora decide di coronare la sua prestazione disegnando con una traiettoria a giro sul secondo palo la personale tripletta e il 5 a 2 finale. Nel finale Vastola viene spedito in anticipo sotto la doccia per fallo da ultimo uomo su Agodirin appena entrato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Farias-Sau-Insigne restituiscono la “manita” al malcapitato Lanciano

FoggiaToday è in caricamento