Giovedì, 21 Ottobre 2021
Politica

Il "settore distrutto" dei Servizi Sociali di Foggia. Rosa Barone "Rimetterlo in sesto è veramente un'impresa"

Rosa Barone descrive la situazione dei Servizi Sociali dopo l'incontro con la dirigente al Ramo del Comune di Foggia, la dottoressa Silvana Salvemini

"Un settore distrutto, in ginocchio e fortemente compromesso da una politica che ha sfruttato, utilizzato a suo vantaggio l'assessorato invece di lavorare a favore delle persone in difficoltà". Così Rosa Barone descrive la situazione dei Servizi Sociali dopo l'incontro con la dirigente al Ramo del Comune di Foggia, la dottoressa Silvana Salvemini.

Da foggiana e da assessore al Welfare della Regione Puglia, Barone garantisce il massimo supporto a chi abbia voglia di lavorare per il bene comune: "I servizi sociali sono centrali per il benessere dei cittadini e in una città come la mia, ancora di più, una città dove le fragilità e le difficoltà sociali sono evidenti e pesano su tutta la comunità" evidenzia.

L'assessore regionale aggiunge: "Le cronache parlano chiaro e rimettere in sesto il settore è veramente un'impresa. Quindi capisco i tempi e la volontà di fare per bene ogni passaggio, in modo trasparente e finalmente preciso. Come vuole la legge, niente di straordinario, ma molto straordinario per Foggia. So che stanno facendo un bando nuovo per il centro Palmisano. Mentre sono andati in proroga, i servizi di Asistenza domiciliare educativa, Assistenza domiciliare integrata e il Centro Antiviolenza, in attesa di un nuovo bando. Inoltre stanno stilando una convenzione con l'Ataf per il servizio trasporto per i bambini. Sicuramente c'è bisogno anche di celerità e di vedere, toccare il cambiamento in atto".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il "settore distrutto" dei Servizi Sociali di Foggia. Rosa Barone "Rimetterlo in sesto è veramente un'impresa"

FoggiaToday è in caricamento