rotate-mobile
Mercoledì, 10 Agosto 2022
Politica

Congresso PD: 84 a 81 delegati per Piemontese, ma Lombardi conquista il capoluogo

Pari a Manfredonia. L’elezione del segretario provinciale passa da Pietramontecorvino, Orta Nova e Vieste. In via Taranto, a Foggia, Claudia Colangione non ce la fa, confermato Mariano Rauseo

E’ una sfida all’ultimo voto quella che si sta giocando nel Pd di Capitanata, chiamato ad eleggere il nuovo segretario provinciale dopo due mandati Campo. I giochi si chiuderanno a fine settimana per Michelangelo Lombardi e Raffaele Piemontese (domenica 3 novembre). Nel frattempo si registrano i più inattesi colpi di scena che mettono a nudo un partito completamente spaccato, seppur calato in un’atmosfera tutta renziana (al sindaco di Firenze si richiamano, infatti, entrambe le mozioni).

A marcare nettamente le divisioni ci hanno pensato i congressi di circolo svoltisi nel week end in centri cruciali come Foggia, Manfredonia, Lucera, San Severo, San Giovanni Rotondo, e che danno ragione di pochissimo alla mozione Piemontese, che stacca di soli 3 delegati il competitor Michelangelo Lombardi. E già questa è una notizia, segno che evidentemente l’asse Renzi “della prima ora”/Civati – tradotto sul territorio Gentile/Scalfarotto/Ragni/Pontone - sta creando non pochi problemi al fortino dalemiano di Michele Bordo e Paolo Campo.

Considerazione tanto più vera se si guarda ai risultati di Foggia e Manfredonia. Nel capoluogo, dove la corsa al rinnovamento dei renziani si è tradotta a più riprese nella critica costante della gestione Rauseo, il colpo di scena è dato sicuramente dalla riconferma del segretario uscente: Mariano Rauseo, 1160 voti - Claudia Colangione 907. Contro l’asse Pontone/Lombardi/Gentile, a cui si è aggiunto al fotofinish Peppino D’Urso (che pure fino all’ultimo ha sostenuto la necessità del cambiamento), nulla ha potuto una proposta davvero nuova (e donna) come quella della 34enne Colangione, collegata alla mozione Piemontese.

Si continua, dunque, come si è fatto sino ad oggi, in perfetta continuità col passato. Ma le riconferme sono tante. Altro colpo di scena degno di nota è quello registratosi a Manfredonia: nella patria di Bordo e Campo la partita provinciale si chiude con testa a testa tra i due candidati (9 delegati ciascuno), seppur a livello cittadino prevalga la proposta Piemontese, Giuseppe Trotta.

Quando manca soltanto la formalità dell’ufficializzazione da parte della commissione provinciale per il congresso, insomma, Raffaele Piemontese prende 4.592 voti / 84 delegati (50,2%), a Michelangelo Lombardi vanno invece  4.546 voti / 81 delegati (49,8%). E’ evidente, con questi numeri, che la vittoria sarà sancita da una manciata di voti.

Tanto più che la Commissione nazionale di garanzia, accogliendo ieri l’ennesimo ricorso sulle modalità di elezione dei segretari in Puglia (promosso da Aldo Ragni), ha dato via libera al calcolo dei delegati piuttosto che degli iscritti, sterilizzando così gli effetti di tesseramenti ipertrofici: 200 delegati i componenti dell’assemblea, questa la torta che potranno spartirsi Piemontese e Lombardi. Non di più.

A questa cifra poi vanno aggiunti i componenti di diritto (consiglieri regionali e parlamentari) che però non hanno diritto di voto. I fari sono puntati ora sui restanti centri che andranno a congresso, tra i più importanti Vieste ed Orta Nova (ciascuno 4 delegati), Pietramontecorvino (3 delegati) ed altri minori. Ma anche qui, la divisione sembra netta, con i più “proficui” divisi esattamente a metà tra Lombardi (es. Vieste) e Piemontese (es. Orta Nova). La partita si gioca sul filo di lana, in un redde rationem tutto interno al partito di Capitanata, diviso tra Foggia/Cerignola – Manfredonia, più che tra renziani della prima e dell’ultim’ora.

Questo l'esito provvisorio del congresso provinciale nei Circoli in cui si è votato ieri:

Casalvecchio di Puglia - Lombardi 14 voti - Piemontese 3 voti (il Circolo non ha delegati all'Assemblea provinciale);

Castelluccio Valmaggiore - Lombardi 0 voti - Piemontese 16 voti (il Circolo non ha delegati all'Assemblea provinciale);

Deliceto - Lombardi 31 voti/ 1 delegato - Piemontese 14 voti / 1 delegato;

Foggia - Lombardi 1115 voti / 21 delegati - Piemontese 1003 voti / 18 delegati;

Ischitella - Lombardi 11 voti / 1 delegato - Piemontese 36 voti /2 delegati;

Lucera - Lombardi 242 voti /5 delegati - Piemontese 113 voti / 2 delegati;

Manfredonia - Lombardi 1030 voti / 9 delegati - Piemontese 1047 voti / 9 delegati;

Monte Sant'Angelo - Lombardi 67 voti / 1 delegato - Piemontese 133 voti - 3 delegati;

Rocchetta Sant'Antonio - Lombardi 5 voti / 0 delegati - Piemontese 16 voti / 1 delegato;

San Giovanni Rotondo - Lombardi 255 voti / 2 delegati - Piemontese 894 voti / 5 delegati;

San Marco in Lamis - Lombardi 300 / 4 delegati - Piemontese 74 voti / 1 delegato;

San Severo - Lombardi Lombardi 369 voti / 11 delegati - Piemontese 170 voti / 5 delegati.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Congresso PD: 84 a 81 delegati per Piemontese, ma Lombardi conquista il capoluogo

FoggiaToday è in caricamento