Longo prende le distanze dal ‘Movimento per le Destre Unite’: “Non sono io"

Il consigliere comunale delle ‘Destre Unite’ precisa il suo ruolo all’interno del Consiglio comunale di Foggia: “In tali emergenze definirsi di maggioranza o di opposizione appare veramente superfluo”

Bruno Longo

Le voci circa la costituzione del ‘Movimento per le Destre Unite’ hanno spinto il consigliere comunale Bruno Longo a prendere le distanze dal nuovo soggetto politico “con ambizioni regionali e finora fecondo e presente sul territorio solo con comunicati stampa”.

Bruno Longo aggiunge: “Nella speranza che non si tratti di mera azione di disturbo e di confusione, a tal proposito si chiarisce, che il cartello elettorale ‘Destre Unite’, che per quanto ci riguarda non ha più ragioni di esistere, si riconosce, interamente, a parte chi dall’alto dello scranno assessorile si è definita “espressione di Forza Italia”, nel progetto della ricostituzione di una grande area culturale e politica di destra che manca in Italia dallo sciagurato scioglimento di Alleanza Nazionale, il cui cantiere è aperto da tempo”.

E precisa: “Sempre per chiarezza e per evitare, laddove vi fossero, sciocchi tentativi di generare confusione nella pubblica opinione, nei confronti dell’amministrazione Landella, io ed altri, ci porremo semplicemente nella posizione scelta dal Landella stesso: destinatari cioè di scelte assunte inaudita altera parte, che non potranno non essere valutate in Aula nell’esclusivo interesse della città”.

Il consigliere comunale delle ‘Destre Unite’ prosegue: “Passata la fase delle critiche e della caccia alle poltrone è giunta l’ora della concretezza: bisogna rimboccarsi le maniche ed affrontare i tanti problemi della città, come la soluzione della vertenza degli ex lavoratori della Foggia Servizi, Amica Gestione, Coop. Del verde, le criticità della vicenda  Amiu-Amica; l’emergenza abitativa; la moralizzazzione degli appalti e delle gare, soprattutto ai avori pubblici. E poi ancora la regolamentazione della sosta a pagamento; la valorizzazione del personale comunale, le detrazioni tributarie per i meno abbienti, la ricostruzione dei servizi sociali e l’effettivo risanamento dei conti pubblici. In tali emergenze definirsi di maggioranza o di opposizione appare veramente superfluo."

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz antimafia a Foggia. Smantellato traffico di droga: 16 arresti, tra cui uomini della 'Società'

  • Coronavirus, l'avanzata dei contagi preoccupa la Puglia: "Si deve uscire solo per lavorare, istruirsi o altre gravi necessità"

  • Ecco la bozza del nuovo Dpcm: bar e ristoranti chiusi alle 18. Stop a palestre e piscine

  • Smantellata organizzazione mafiosa: 48 arresti nel blitz 'Gran Carro', misure cautelari anche in provincia di Foggia

  • La 'Società Foggiana' messa spalle al muro: 16 arresti. Duro colpo al narcotraffico della rete criminale del 'Primitivo'

  • Coronavirus, altri 13 morti in Puglia: i nuovi contagi sono 772

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento