menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Lorenzo Lommano

Lorenzo Lommano

Lega Sannita ai dauni: “Lasciate Foggia e la Puglia, venite con noi”

Lorenzo Lommano vuole formare la regione del Sannio includendo i 50mila abitanti della Daunia e invita l’amministrazione provinciale a indire un referendum popolare

Proseguono le avances della Lega Sannita alla Daunia, territorio per il quale il presidente Lommano dichiara di volersi battere con tutte le forze:  “Amiamo la Daunia perchè rappresenta parte del nostro territorio, è insomma casa nostra, il mondo dove viviamo ed è per questi motivi che ci batteremo con tutte le nostre forze perchè  quest’area della provincia foggiana venga a far parte della Regione Sannio, dove ben potranno convivere con Campobasso e Isernia”.

Prosegue il tentativo di Lommano di riunificare i territorio del Sannio in una unica Regione di oltre un milione di abitanti e di includere una parte della provincia di Foggia: “Invitiamo l'amministrazione provinciale di Foggia – a nome dei tantissimi dauni che vogliono decidere come cittadini il loro futuro e la propria sorte - ad indire urgentemente un referendum popolare affinché liberamente e democraticamente possano esprimere la loro preferenza se, restare in Puglia con Foggia oppure, costituire un nuovo soggetto territoriale,  economico e politico che si chiama Regione Sannio”

Lommano si dice certo che gli abitanti della Daunia abbandoneranno la Puglia – che lo stesso ritiene – “egoista ed imbroglione perché la storia ed il territorio dicono ben altro, perché il popolo dauno è stanco di essere il cugino fesso di Bari e la ruota di scorta di una Regione che ha posto i cittadini sempre ai margini di una qualsiasi azione di ripresa economica e di sviluppo”.

“Nella Daunia  ci sono centinaia di famiglie sul lastrico, che non riescono neanche a mangiare nel vero senso della parola, cittadini che sono stati abbandonati al loro destino anche per la mancanza di una incisiva azione da parte dei potenti parlamentari baresi, leccesi e foggiani. Sono del parere – ha ancora proseguito Lommano – che non potrà esserci una guerra tra poveri e che quindi la Daunia con i suoi oltre cinquantamila abitanti, possa entrare a pieno titolo nella costituzione della Regione Sannio, la nostra nuova ed autentica Regione”.

A giorni Lommano incontrerà a Termoli, Gennaro Amodeo, leader del movimento popolare progetto Moldaunia, per discutere ogni azione tendente al raggiungimento dell'obiettivo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La strega comanda color color...rosso!

Attualità

Il Governo reintroduce la zona gialla e riapre le attività all'aperto. Il premier Draghi: "Rischio ragionato su dati in miglioramento"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento