menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La Torre invita la Lega a 'fare pace': "Da Foggia all'Europa, costruiamo una filiera politica"

Il commento del neoeletto consigliere provinciale. "Il successo ottenuto impone a tutti di operare compatti in vista delle primarie e per i futuri ed imminenti appuntamenti elettorali"

"Il risultato delle elezioni per il rinnovo del Consiglio Provinciale mi induce, consapevolmente, a manifestare un vivo ringraziamento a tutti coloro che hanno consentito alla Lega di Capitanata di conseguire un largo consenso. Il successo ottenuto impone a tutti ed, in particolare, agli amministratori locali di operare compatti per raggiungere obiettivi comuni tra cui la vittoria alle primarie del centrodestra per la scelta del candidato sindaco  del Comune di Foggia e per i futuri ed imminenti appuntamenti elettorali".  Così il neoeletto consigliere provinciale Paolo La Torre, nel tentativo di spegnere le tensioni che animano la Lega foggiana e provare a ricompattarla. Anche attraverso la seduzione elezioni europee (che arriva dritta dritta all'ala dissidente nella persona di Joseph Splendido). "A tal proposito - dichiara infatti La Torre- , credo che La Lega di Foggia e dell'intera Capitanata meriti di esprimere una candidatura unitaria e fortemente condivisa per il rinnovo del Parlamento Europeo ed auspico, in tal senso, un'ampia convergenza, sicuro di poter costruire una importante filiera politica leghista che porti proposte e progettualità per il benessere del nostro territorio".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento