Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Politica

Lonigro: “Destinati ulteriori fondi al Gargano”. De Leonardis: “Territorio penalizzato”

All’entusiasmo del consigliere di maggioranza e presidente della commissione Bilancio, Pino Lonigro, si contrappone la delusione del collega del Nuovo Centrodestra, Giannicola De Leonardis

Con l’approvazione da parte del consiglio regionale della seconda variazione di bilancio per l’esercizio finanziario 2014, saranno destinati ai territori garganici alluvionati ulteriori risorse per il ripristino delle strutture danneggiate - canali, ponti strade e manufatti – e fondi per rafforzare le strutture sanitarie territoriali.

A comunicarlo è il presidente della prima commissione Bilancio, Pino Lonigro.“Dalle promesse ai fatti, il Consiglio regionale ha licenziato la legge con la quale verranno stanziati fondi per rendere più efficienti e tecnologicamente più avanzate le strutture sanitarie garganiche, oltre sei milioni di euro, così come comunicato in aula dall’assessore alla Sanità, Donato Pentassuglia. Con queste risorse finanziarie, verrà potenziato il servizio di elisoccorso estivo, realizzate elisuperfici per l’emergenza-urgenza-servizio118, effettuate le ristrutturazioni ai locali dei poliambulatori, la dotazione di attrezzature tecnologiche e la fornitura di autoambulanze per la rianimazione. Tutto ciò consentirà di garantire una assistenza migliore ai cittadini garganici e ai tanti turisti che scelgono il Gargano come meta turistica”.

Per Lonigro si tratta di “un’altra bella risposta del Consiglio regionale ai territori garganici distrutti dall’alluvione. I fondi si sommano al milione e 300mila euro concesso nell’immediatezza dell’emergenza ed al successivo milione e 500 mila euro, affidato ai Consorzi di Bonifica del Gargano e di Capitanata, per il ripristino dei danni al torrente Candelaro e per la pulizia dei detriti nell’intersezione dei corsi d'acqua con le strade. La maggioranza di centrosinistra che amministra la Regione Puglia è ancora una volta vicina ai cittadini garganici”.

Entusiasmo strozzato dalle parole del collega ma esponente del Nuovo Centrodestra, Giannicola De Leonardis:  “Oggi in Consiglio regionale si è registrata una brutta pagina per il Gargano. L’atteggiamento ostativo della maggioranza ha infatti impedito, nell’ambito della seconda variazione di Bilancio, l’approvazione di due emendamenti di cui ero primo firmatario, mirati a garantire risposte concrete  a territori gravemente penalizzati dalle alluvioni con un impegno economico specifico e determinato, e non attraverso generiche promesse ed enunciazioni. Un atto doveroso verso popolazioni colpite dalle calamità, che in un primo momento era stato condiviso anche da colleghi della maggioranza eletti in provincia di Foggia, i quali al momento del voto per appello nominale hanno però preferito la disciplina di partito e le ragioni di coalizione. La delusione è stata solo parzialmente mitigata dalla successiva approvazione in extremis di un sub-emendamento che integrava l’emendamento presentato in precedenza dai colleghi Losappio e Romano che assegnava due milioni e mezzo di euro a un fondo destinato alle attività di Protezione civile, con promessa di attenzione e destinazione di quelle risorse per il Gargano e l’area jonica, che non sarebbe mai arrivata senza la determinazione e il senso di responsabilità mostrati nell’aula dalla minoranza. Ma le motivazioni per le quali non si è voluto assegnare uno stanziamento diretto e di ben altro spessore a un territorio che meritava rispetto anche alla luce dei ritardi del Governo nazionale rimangono per me incomprensibili”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lonigro: “Destinati ulteriori fondi al Gargano”. De Leonardis: “Territorio penalizzato”

FoggiaToday è in caricamento