Politica

Crisi in Comune, il PSI invita i consiglieri a sfiduciare Landella: “È ora di finirla con le sceneggiate”

La segreteria cittadina del partito: "I consiglieri firmino una mozione di sfiducia anche presso un notaio, la discutano in Consiglio comunale, la votino e mandino a casa questa amministrazione. Foggia non può aspettare"

Foto Michele Sepalone

"Il sindaco dimissionario va in vacatio e al suo posto parla il dirigente della tecnostruttura comunale. È il modo nuovo di governare di una amministrazione allo sbando e di un sindaco che ha perso lucidità. È ora di finirla con le sceneggiate". Non usano mezzi termini dalla segreteria cittadina del Partito Socialista Italiano, che ripercorre le tappe della 'settimana di passione' di Landella.

"Dimissioni date e non date, riunioni di capigruppo e di maggioranza fatte e non fatte, immondizia che viaggia e pesa con i costi sulle spalle dei cittadini, bilancio fatto e non fatto, piano Amiu fatto e non fatto. I cittadini sono stufi delle continue sceneggiate di una maggioranza di centrodestra che non c’è più, di un sindaco che non c’è più, di rimpalli di responsabilità che imbrogliano le carte. Ma davvero i neosalviniani e i Fratelli d’Italia vogliono far cadere Landella? Davvero non vogliono qualche poltroncina in più, davvero non vogliono più potere e perciò minacciano elezioni? Il sindaco vuole anche lui le elezioni per il bene di Foggia o gli basteranno quindici giorni per trovare la pace ecumenica?", chiedono provocatoriamente.

"Eppure le soluzioni sono semplici: anziché minacciare chiacchiere, i consiglieri della nuova e vecchia opposizione firmino una mozione di sfiducia al sindaco Landella, anche presso un notaio, la discutano in Consiglio comunale, la votino e mandino a casa questa amministrazione. Foggia non può aspettare. C’è bisogno di discutere apertamente dei tanti problemi di questa città e farla ripartire. I socialisti del PSI foggiano invitano i consiglieri comunali a riconquistare coerenza di comportamento e dignità politica di fronte ai cittadini. E invitano le associazioni, i movimenti, i comitati, le espressioni della sinistra dispersa e i socialisti silenziosi della Daunia a ritrovare la voglia di discutere in un cantiere aperto a tutti per dare un cambio di rotta a questa nostra città".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crisi in Comune, il PSI invita i consiglieri a sfiduciare Landella: “È ora di finirla con le sceneggiate”

FoggiaToday è in caricamento