SIA in liquidazione, a rischio servizio e 200 lavoratori. La Lega allarmata, Cusmai: "Pronto a portare il caso Cerignola in Parlamento"

Il segretario provinciale della Lega sulla drammatica vicenda che sta investendo l'azienda dei rifiuti del Consorzio dell'Ato Fg/4 dopo la decisione dei sindaci di non ricapitalizzare l'azienda

Dopo il rigetto da parte del giudice del concordato preventivo in continuità aziendale della SIA e dopo l’incontro dei commissari prefettizi in servizio a Cerignola con i Sindaci dei Comuni dei 5 reali siti, è stato ufficializzato e reso pubblico che il debito economico e finanziario in capo alla SIA è talmente elevato che non basterebbe a coprirlo neanche con un ulteriore aumento della Tari, per cui il Consiglio di Amministrazione della SIA ieri ha deciso di consegnare il 30 ottobre prossimo i libri contabili in tribunale.

Conseguenza di tale provvedimento è il fallimento di un’azienda che avrebbe potuto produrre utili, occupazione e speranza di un futuro ai lavoratori e tranquillità alle loro famiglie. Un disastro sociale.

Come già riportato da Foggiatoday, dura la nota dei lavoratori di SIA Fg/4: "Prendiamo atto della volontà dei sindaci componenti il Consorzio di Igiene ambientale FG/4 di non ricapitalizzare la società e procedere alla messa in liquidazione. Ciò che sconerta - scrivono- è l'assoluta mancanza di una strategia, di un'idea, di come continuare a garantire i servizi di igiene ambientale ed urbana e, di conseguenza, del destino dei quasi duecento lavoratori". "Da sottolineare - continuano- come il fallimentare epilogo di SIA non sia conseguenza del caso o di congiunture economiche sfavorevoli ma di scellerate scelte della proprietà in merito alla valorizzazione impiantistica, all'adeguamento dei corrispettivi per i servizi svolti e, soprattutto, dalla cronica mancanza di pagamenti dovuti". "Tutto ciò, progressivamente, ha determinato una crisi finanziaria ed economica che ha compromesso irreversibilmente l'operatività e la possibilità di qualsiasi tipo di programmazione aziendale".

"Ora - continuano i lavoratori-, si rincorrono voci circa uno spacchettamento dei servizi in ragione del quale ogni Comune provvederà autonomamente, non si sa con quale personale e con quali soggetti economici. Sono certamente interessati all'acquisizione del servizio avvoltoi che vorranno realizzare profitti, con il rischio di determinare una inaccettabile macelleria sociale a danno dei lavoratori. Noi - si sfogano i dipendenti- ci opporremo in tutti i modi ad una simile prospettiva. Ribadiamo che occorre l'assoluto rispetto delle norme regionali in materia che prevedono un gestore unico di ARO". "Invitiamo quindi la proprietà a valutare e perseguire tale soluzione, riservandoci in sede di confronto e approfondimento di avanzare anche proposte più articolate. In mancanza di risposte relativamente a quanto da noi avanzato, adotteremo tutte le iniziative che la legge ci consente a tutela dei nostri diritti e del nostro futuro".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sul tema interviene anche la Lega. "In qualità di Segretario Provinciale della Lega - scrive Daniele Cusmai- mi sento vicino a tutti i dipendenti SIA e da oggi porrò le basi per un impegno personale di tutti gli esponenti del nostro partito a tutti i livelli, allertando i vertici del partito e rappresentanti in Parlamento, affinché il grave problema della SIA venga posto alla loro personale  attenzione per arrivare ad una soluzione che metta al sicuro i lavoratori e restituisca ordine e pulizia ai cittadini di Cerignola".  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni Regionali Puglia: i risultati in diretta

  • Attimi di paura in via Monfalcone: aggrediti agenti della Locale, per aver chiesto di abbassare il volume della musica

  • Foggia fa il botto di consiglieri regionali: ecco i nomi dei 'Magnifici 10' che rappresenteranno la Capitanata in Puglia

  • Tragedia sulle strade del Gargano: morto motociclista di 31 anni, impatto fatale con un'auto

  • Chi potrebbe andare a Bari: ok Piemontese e Tutolo. Incertezza nel centrodestra, in bilico anche Rosa Barone

  • Elicottero sorvola Foggia: raffica di perquisizioni, forze dell'ordine a caccia di armi e droga

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento