Politica

"Ti devi vergognare". Urla in aula, Landella è una furia contro Cavaliere: "Il bubbone (Raco) lo avete creato voi"

La delibera sulla proposta transattiva relativa ai lavori del Teatro Giordano è stata ritirata dal segretario generale perché carente del parere tecnico. Ma prima si è consumato uno scontro tra il sindaco e il consigliere d'opposizione

Lo scontro in aula tra Landella e Cavaliere

La transazione Raco per i lavori del Teatro Giordano scatena la bagarre in Consiglio comunale. Il consigliere di opposizione Pippo Cavaliere ha chiesto la parola durante i lavori e il sindaco di Foggia Franco Landella ha obiettato che se l'atto fosse stato ritirato perché carente del parere tecnico non ci sarebbe stata discussione, e già lì si sono scaldati gli animi. Cavaliere ha contestato in modo duro che la seduta fosse stata convocata in via d'urgenza perché lunedì scadono i termini entro cui il Comune deve riferire al giudice se aderisce o meno alla proposta transattiva, per poi ritirare la proposta.

Un aggettivo, che già nelle passate sedute aveva infiammato lo scontro tra sindaco e minoranza, a riprova di quanto proprio non tolleri il termine vergogna e tutti i suoi derivati, fa saltare dalla sedia il primo cittadino: "È vergognoso che dopo aver convocato un Consiglio comunale oggi voi ritirate la proposta e vi presentiate impreparati", ha detto l'ex candidato sindaco del centrosinistra. Landella è andato su tutte le furie: "Offendi il Consiglio comunale, sei tu che ti devi vergognare". Cavaliere è rimasto quasi impassibile davanti a un sindaco furioso. "Questo bubbone lo hai creato tu e il centrosinistra", gli ha rinfacciato.

Difficile seguire la diretta streaming (la seduta continua a tenersi a porte chiuse e non è consentito l'accesso al pubblico e ai giornalisti), e captare l'audio ambiente, una volta lontani dai microfoni, peraltro a singhiozzo. 

Malcapitato Giuseppe Fatigato che, in qualità di vice, ha sostituito il presidente del Consiglio comunale Leonardo Iaccarino e alzando la voce ha provato a riportare l'ordine. Ma le scintille non sono finite e il sindaco è ripartito alla carica. Sbollita la rabbia è tornato sul suo scranno mentre Cavaliere ha lasciato l'aula. "A me dispiace - aggiungerà a margine del Consiglio - che si sia assunta la responsabilità del ritiro il segretario generale".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Ti devi vergognare". Urla in aula, Landella è una furia contro Cavaliere: "Il bubbone (Raco) lo avete creato voi"

FoggiaToday è in caricamento