Rendiconto comunale, La Torre: “Necessaria azione di rilancio incisiva”

Intervento del consigliere comunale di Forza Italia: “Non si è ancora vicini agli obiettivi di piena soddisfazione dei bisogni economici e sociali che si muovono e agitano in questa nostra città”

Paolo La Torre

Durante il consiglio comunale di Foggia, convocato per l’approvazione del bilancio per l’esercizio 2014, è intervenuto per il gruppo di Forza Italia il consigliere Paolo La Torre, che ha sottolineato come l’approvazione del rendiconto da parte del consiglio comunale rappresenta un momento decisamente importante e politicamente significativo per misurare la stabilità, la qualità e l’agibilità dell’azione del governo cittadino.

“Non si è ancora vicini agli obiettivi di piena soddisfazione dei bisogni economici e sociali che si muovono e agitano in questa nostra città, obiettivo indicato come prioritario e fondamentale dalla coalizione di centro-destra che ha sostenuto ed eletto il sindaco Landella. Così come non siamo ancora nelle condizioni di dire che è stato realizzato un forte miglioramento della qualità della vita dei foggiani e dei servizi offerti, tutto questo mentre nella macchina comunale e nei metodi di governo nulla o quasi è cambiato di quel sistema che fino ad un anno fa criticavamo ampiamente”, afferma La Torre.

“Fortunatamente abbiamo il tempo, le qualità e le capacità per recuperare e realizzare tutti gli obiettivi prefissati, ma questo potrà avvenire solo con un forte decisivo rilancio dell’azione di governo in termini di qualità, velocità ed incisività”, ha precisato il consigliere comunale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Sui conti comunali noto che è stato invertito il senso di marcia, riducendo la massa debitoria, evidenziando come nel 2014 ci sia stata un’amministrazione prudente (anche se non mancano aree oscure come la vicenda Aipa e il Ciclo del Cleaning), ma che deve vedere anche come riequilibrare certi interventi per orientare la spesa corrente e per tentare di soddisfare i fabbisogni reali della gente. Non mancano altre preoccupazioni, come la situazione finanziaria e gestionale dell’Ataf che andrebbe rilanciata con una forte azione manageriale”, ha concluso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Virus più sfuggente, in Puglia "il tracciamento salta" ma il sistema sanitario regge: non si escludono singoli lockdown

  • Coronavirus, ordinanza di Emiliano sulle scuole: da lunedì sospese le lezioni in presenza per le ultime tre classi

  • Covid, verso il nuovo Dpcm: coprifuoco tra le 22 e 23. Rischiano la chiusura parrucchieri, estetisti, cinema e teatro

  • "Che ore sono?", poi scatta la violenza: in cinque aggrediscono ragazzo in centro. "Togli la mascherina quando parli con noi"

  • In serata il nuovo Dpcm Conte: stretta sulla movida e ipotesi coprifuoco. A rischio sport dilettantisti, cinema e teatro

  • Coronavirus, quattro 'zone rosse' e 5 amaranto in Capitanata. Focolai rsa e covid-positivi in più della metà dei comuni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento