Cronaca

Il Tribunale di Foggia soccombe tra limiti e criticità. L'on. Gemmato chiede spiegazioni: "A che punto è la Cittadella della Giustizia?"

Per il Tribunale di Foggia sono necessari interventi di manutenzione della struttura, nonché la realizzazione di una ulteriore sede per le attività giudiziarie, svolte con difficoltà presso l’attuale Palazzo di Giustizia

Immagine di repertorio

La situazione del Tribunale di Foggia finisce al centro di una interrogazione parlamentare al Ministro della Giustizia. A chiedere risposte sul tema, dopo la settimana di astensione proclamata dall’Aiga Foggia, è l’on. Marcello Gemmato (Fratelli d’Italia).

Un mese fa a Foggiatoday, l'on. Carla Giuliano di San Severo, che si sta interessando della questione, aveva riferito dello stanziamento tra i 70 e i 90 milioni di euro da parte del ministero della Giustizia e sottolineato che si era chiuso il contenzioso che andava avanti da una quarantina di anni tra il comune di Foggia e i proprietari. La deputata pentastellata aveva aggiunto che nei giorni successivi si sarebbe interfacciata con il commissario prefettizio per capire a che punto era la vicenda dei terreni, perché, aveva concluso, "una volta sbloccata, al Demanio che gestirà la donazione è già pronto l'atto".

“Sembrerebbe che da tempo lo svolgimento dell’attività giudiziaria presso il Tribunale di Foggia avvenga, di fatto, in condizioni di notevole disagio a causa di problemi strutturali e logistici che determinano l’impossibilità di ospitare in maniera efficiente e decorosa l’altissimo numero di utenti”, si legge in premessa.

Come è noto, infatti, a seguito della rivoluzione della geografia giudiziaria del 2013, al Tribunale di Foggia furono accorpati ben sette sedi giudiziarie, ovvero quelle di Lucera (già sede di autonomo Tribunale), oltre alle sezioni distaccate di San Severo, Apricena, Cerignola, Manfredonia, Rodi Garganico e Trinitapoli. In questo modo, il Tribunale di Foggia è diventato il quarto Tribunale più grande d’Italia (dietro solo a Roma, Milano e Napoli) come numero di procedimenti pendenti sia penali sia civili, nonché unico presidio giudiziario a servizio della terza provincia territorialmente più estesa d’Italia.

“Tale circostanza ha di fatto reso insufficiente il Palazzo di Giustizia quanto ad aule di udienza e stanze per il personale amministrativo, cui si è inadeguatamente rimediato ricavando nuovi ambienti di lavoro negli androni, nei corridoi o dividendo fisicamente alcune aule d’udienza; tuttaviacome più volte segnalato dal Procuratore della Repubblica Ludovico Vaccaro e dai Presidenti dell’Ordine degli Avvocati nonché dall’Aiga, la carenza strutturale del Tribunale rappresenta un freno alla produttività del Tribunale in quanto non vi sono aule per celebrare i processi; fonti di stampa del 2019 riferiscono di un presunto finanziamento di 70 milioni di euro volto alla costruzione di una Cittadella della Giustizia”.

“Sembrerebbe - continua l’interrogazione di Gemmato - che sussistano gravi problemi legati alla carenza e alla lentezza degli interventi di manutenzione straordinaria del Palazzo, sfociata, tra gli altri, in eventi di infiltrazioni d’acqua negli Uffici della Procura, con conseguente danneggiamento di fascicoli e apparati elettrici, già segnalati con carattere d’urgenza al Ministero sin dal 2017 ma risolti solo nel 2020 e, più di recente, nell’avaria dell’impianto di climatizzazione del Palazzo tutto, anch’esso malfunzionante sin dal 2015, per il quale sembrerebbe essere stato disposto solo di recente il totale rifacimento senza, peraltro, definire i tempi di conclusione dei lavori”.

“Sembrerebbe, dunque, sussistere la necessità, per il Tribunale di Foggia, di tempestivi, importanti ed efficaci interventi di manutenzione della struttura e di risoluzione delle problematiche indicate, nonché certamente della realizzazione di una ulteriore sede per le attività giudiziarie svolte con difficoltà presso l’attuale Palazzo di Giustizia”. Quindi l’interrogazione diretta alla II Commissione: qual è lo stato di attuazione del progetto di realizzazione della Cittadella della Giustizia? Quali i provvedimenti volti ad accelerare il progetto? Sono previsti  provvedimenti volti a migliorare in tempi brevi lo svolgimento dell’attività giudiziaria all’interno dei locali del Tribunale di Foggia?

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Tribunale di Foggia soccombe tra limiti e criticità. L'on. Gemmato chiede spiegazioni: "A che punto è la Cittadella della Giustizia?"

FoggiaToday è in caricamento