Cronaca Cerignola

Disordini al 'Monterisi', lancio di oggetti e scontri con le forze dell'ordine: daspo per tre tifosi della Juve Stabia

Nello specifico, tre tifosi stabiesi si sono resi responsabili del lancio di materiale pericolo, di violenza e resistenza a pubblico ufficiale

Non potranno accedere alle manifestazioni sportive per diverso tempo i tre tifosi della Juve Stabia protagonisti di alcune intemperanze prima e durante la gara allo stadio 'Monterisi' tra la formazione campana e l'Audace Cerignola, valida per il primo turno dei playoff Girone, andata in scena lo scorso 11 maggio.

Come si ricorda, nel corso della sfida un fitto lancio di petardi e fumogeni costrinse il direttore di gara a sospendere la gara per circa cinque minuti a metà del primo tempo. Seguirono altri episodi incresciosi nel post gara, con la devastazione dei bagni del settore ospiti e il danneggiamento dei bus-navette, come denunciato dalla assessora alla Sicurezza del comune ofantino Teresa Cicolella. 

L'approfondita attività di indagine da parte della Digos ha accertato la responsabilità di tre tifosi stabiesi del lancio di materiale pericolo, di violenza e resistenza a pubblico ufficiale. Nei confronti di due dei tre soggetti è stato irrogato il provvedimento di Daspo della durata di 3 anni con contestuale obbligo di firma durante le gare calcistiche della durata di 1 anno. Più grave, invece, la misura inflitta al terzo tifoso, per il quale è stato emesso un provvedimento Daspo di 6 anni con obbligo di firma della stessa durata.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Disordini al 'Monterisi', lancio di oggetti e scontri con le forze dell'ordine: daspo per tre tifosi della Juve Stabia
FoggiaToday è in caricamento