Cronaca

Coronavirus, ogni giorno 20 nuovi positivi a San Severo. Miglio chiude le scuole (anche l'asilo): "Ogni contagio un possibile cluster familiare"

Il sindaco Francesco Miglio passa alla linea dura: chiuse fino all’11 novembre tutte le scuole della città. Il provvedimento, firmato ieri sera, riguarda scuole dell’infanzia, primarie e scuole secondarie di primo grado

Immagine di repertorio

Contagio ‘galoppante’ a San Severo, dove ogni giorno si contano circa 20 nuovi positivi.

Ben 127 quelli accertati alla data del 5 novembre (ma un centinaio di tamponi è ancora da processare). Il sindaco Francesco Miglio, dopo l’appello ai giovani (in seguito al focolaio causato da una festa), passa alla linea dura: chiuse fino all’11 novembre tutte le scuole della città. Il provvedimento, firmato ieri sera, riguarda scuole dell’infanzia, primarie e scuole secondarie di primo grado e servirà per calmierare la circolazione del virus.

“Considerato l’elevato numero di contagi registrati nella popolazione ed in particolare tra docenti, alunni ed operatori scolastici, che rappresentano altrettanti potenziali cluster familiari o comunitari, oltre a generare un elevatissimo carico di lavoro per le attività di contact tracing territoriale - si legge nell’ordinanza - sono sospese in via precauzionale ed urgente le attività didattiche nelle scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di primo grado”.

“Durante tale periodo - si precisa - gli uffici comunali provvederanno, in concerto con i dirigenti scolastici, ad una ricognizione puntuale delle esigenze igienico-sanitarie finalizzate a garantire la massima tutela nella contingente situazione di emergenza ed a provvedere ad eventuali interventi straordinari di sanificazione”. L’ordinanza ha decorrenza da domani, 9 novembre, e sarà valida fino al prossimo 11 novembre.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, ogni giorno 20 nuovi positivi a San Severo. Miglio chiude le scuole (anche l'asilo): "Ogni contagio un possibile cluster familiare"

FoggiaToday è in caricamento