menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Ex distretto militare di via Fuiani

Ex distretto militare di via Fuiani

Famiglie a scrocco del Comune nei locali di via Fuiani occupati abusivamente

Blitz presso l'ex Distretto Militare: sette arresti. Il commento del sindaco di Foggia, Franco Landella, in merito al danno erariale che sarebbe stato determinato da tre dirigenti pro-tempore del Comune

Il sindaco di Foggia commenta il blitz di questa mattina presso l’ex Distretto Militare di via Fuiani occupato abusivamente da 24 famiglie, “il più eclatante tra i fenomeni di occupazione abusiva" per la Procura di Foggia. Per 15 anni il Comune di Foggia ha pagato le bollette di luce, acqua e gas. Blitz delle Fiamme Gialle che ha portato all’arresto di sette persone per droga, armi e ricettazione: “Esprimo apprezzamento e piena fiducia nel lavoro delle Forze dell’Ordine, della Magistratura e degli organi inquirenti in riferimento alla vicenda relativa allo sgombero dell’immobile dell’ex Distretto Militare, attualmente all’attenzione della Procura della Repubblica di Foggia”.

BLITZ IN VIA FUIANI: IL VIDEO

Sulle utenze pagate dal Comune di Foggia per un danno erariale vicino al milione di euro, il primo cittadino aggiunge: “Con riferimento a ciò che investe la responsabilità dell’Amministrazione comunale, valuteremo con scrupolosa attenzione gli atti prodotti in ordine ad una situazione che ha una “anzianità” di almeno 17 anni – che attraversa dunque ben quattro amministrazioni comunali – e le eventuali responsabilità di carattere individuale che riguardano il ruolo e la funzione della tecnostruttura”.

Landella evidenzia che al momento del suo insediamento, “l’atto di indirizzo fornito ai dirigenti è stato quello di mettere in campo tutte le iniziative utili ad eliminare le indennità di occupazione degli immobili presi in fitto dal Comune di Foggia, a predisporre i conseguenti sgomberi per coloro i quali occupavano in maniera abusiva strutture appartenenti al patrimonio pubblico e a verificare l’esistenza di allacci abusivi alla rete pubblica, messi surrettiziamente a carico dell’Amministrazione comunale”

Il sindaco di Foggia ricorda: “Ne è conferma l’attività posta in essere dal Comune nell’area che ospita i container di via San Severo per il distacco delle utenze abusive, con l’obbligo per i residenti di siglare singoli contratti a loro carico con l’Enel, la cancellazione dei fitti dei locali ubicati in località Salice e del fabbricato in vico della Pietà, solo per fare alcuni esempi”

Il primo cittadino conclude: “Decisioni non semplici, che in molti casi hanno generato forti proteste che hanno inciso anche sul fronte dell’ordine pubblico, ma che andavano adottate proprio nell’ottica del contrasto a queste forme di abusivismo, i cui costi per troppi anni sono stati scaricati sulle spalle dei cittadini”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Pio e Amedeo non l'hanno presa bene: "Non fate finta di non capire quello che abbiamo detto". Selvaggia Lucarelli: "Studiate"

Attualità

Pio e Amedeo tacciati di "superficialità" dalla comunità ebraica. Battute sull'avarizia? "Si radica razzismo che favorisce fenomeni più gravi"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento