Sport

Il Foggia Incedit pronto a ripartire: blinda i suoi gioielli e spera nel ripescaggio

Dopo le conferme di Montemorra, Ferrantino, Pompilio, Granatiero, Morese, Ciccarelli, Riefolo e Gasbarro, la società del presidente Orlando ha chiuso l'accordo anche con il centrocampista Costa e l'attaccante Santoro. Si attende il pronunciamento della Lega per le eventuali richieste di ripescaggio in Eccellenza

Sono giorni importanti in casa Foggia Incedit con la Società rossoblù che è alle prese con il dilemma del probabile ripescaggio nel Campionato di Eccellenza. Al momento la formazione foggiana sarà iscritta al Campionato di Promozione in attesa del pronunciamento poi della Lega in merito ad eventuali richieste di passaggio al torneo superiore. La Società del Presidente Orlando si è mossa in anticipo e dopo aver provveduto a presentare i programmi futuri del club e varata la campagna abbonamenti con diverse sottoscrizioni dopo appena quindici giorni dal lancio ha proprio oggi, in mattinata, raggiunto l'accordo con lo sponsor tecnico per la prossima stagione che sarà la Kappa come già nello scorso campionato. Intanto comincia a prendere forma anche l'organigramma dei calciatori che comporranno la rosa da mettere a disposizione del tecnico Enrico Lasalandra confermatissimo sulla panchina dei foggiani.

Ai già confermati Montemorra, laterale sinistro del '93, Ferrantino, mediano centrale del '91, Luca Pompilio, attaccante esterno del '92 con un passato nel Varese, Juve Stabia, Savoia, Foggia, Melfi e Manfredonia, Granatiero, laterale destro classe '97, Morese, difensore laterale '2001, Ciccarelli difensore centrale dell'89, Riefolo, attaccante esterno e Gasbarro centrocampista, entrambi del 2003 promossi in prima squadra dal mister Lasalandra già dalla passata stagione, si vanno ad aggiungere altri due elementi di provata esperienza che hanno trovato l'accordo in queste ore e hanno espresso il desiderio di continuare a vestire il rossoblù. Parliamo di Vittorio Costa, centrocampista centrale dell'83 ed "il Toro di Manfredonia" Matteo Santoro, attaccante centrale del '91. Confermato, quindi, lo zoccolo duro della scorsa annata con i rossoblù, che erano a punteggio pieno in classifica prima del blocco dei Campionati dovuti al Covid-19, si andrà adesso alla ricerca di elementi altrettanto validi che possano andare a rinforzare un gruppo già di per sé valido. In attesa di sapere quale sarà il Campionato di appartenenza c'è già gran fermento in seno alla seconda formazione cittadina che, anche nella prossima stagione, non vuole lasciare nulla di intentato

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Foggia Incedit pronto a ripartire: blinda i suoi gioielli e spera nel ripescaggio

FoggiaToday è in caricamento