rotate-mobile
Giovedì, 30 Giugno 2022
Calcio

"Tutti allo stadio" per il Foggia. Contro il Campobasso per allungare la striscia positiva

Pace fatta, intanto, tra Zeman e Canonico. Ma la battaglia tra il patron e la Pintus prosegue

Se sul fronte societario sono dense le nubi per via della lotta intestina tra patron Nicola Canonico e Maria Assunta Pintus, sul campo è sicuramente sbocciata la “primavera zemaniana” che tra Picerno, Paganese e Catania ha fatto sbocciare ben 12 gol nelle ultime tre partite e ha svegliato dal letargo le bollicine del bel gioco.


Il Foggia del Maestro Zeman è chiamato a confermare l’ottimo periodo di forma in casa contro il Campobasso domenica alle 14:30 allo Zaccheria in quella che si preannuncia una giornata da “tutti allo stadio”. I molisani di mister Mirko Cudini e dell’ex Olger Merkaj hanno 40 punti in classifica e un buon margine sulla zona play-out. Dieci vittorie, altrettanti pareggi e dodici sconfitte per 41 gol segnati e 49 subiti sono i numeri fin qui messi insieme dai rossoblù. In trasferta, finora, 6 vittorie, quattro pareggi e cinque sconfitte per 19 reti realizzate e 23 incassate.

Un rendimento, quello esterno, migliore di quello casalingo. Cannonieri della squadra sono gli attaccanti Liguori e Rossetti con otto gol a testa. Seguono il centrocampista Tenkorang a 6; quattro a testa per gli attaccanti Di Francesco ed Emmausso; due ciascuno per i centrocampisti Bontà, Candellori e Persia; uno per il difensore Pace. Ancora a secco Merkaj mentre Pablo Vitali, ora al Foggia, ha messo a segno una rete con la casacca dei campobassani.


Mercato invernale decisamente avaro di colpi: scambio Vitali-Merkaj col Foggia a parte, il Campobasso ha registrato la partenza di Parigi in attacco, passato al Picerno e l’arrivo di Bolsius, nel reparto avanzato, dalla Fermana.


All’andata, al "Nuovo Romagnoli", terminò uno pari con vantaggio foggiano di Ferrante e pareggio dei padroni di casa ad opera di Liguori.


Arbitro dell’incontro sarà Andrea Ancora di Roma 1. Di seguito l’attuale rosa del Campobasso. Per ciascun calciatore, tra parentesi, provenienza, anno di nascita, presenze e reti aggiornate alla trentaduesima giornata.

CAMPOBASSO – Allenatore: Mirko Cudini

PORTIERI
Stefano Coco (Proveniente dal Pro Sesto – 2003) (0/-0)
Matteo Raccichini (Confermato – 2000) (28/-46)
Emanuele Zamarion (Proveniente dal Gubbio – 2000) (4/-3)
 

DIFENSORI
Alessandro Dalmazzi (Confermato – 1994) (26/0)
Cristian Fabriani (Confermato – 2001) (25/0)
Kevin Magri (Proveniente dal Matelica – 1995) (14/0)
Antonio Martino (Confermato – 2001) (2/0)
Damiano Menna (Confermato – 1995) (24/0)
Federico Pace (Proveniente dal Cynthialbalonga – 1999) (28/1)
Luca Sbardella (Confermato – 1993) (21/0)
Nicola Vanzan (Confermato – 1999) (24/0)
 

CENTROCAMPISTI
Francesco Bontà (Confermato – 1993) (28/2)
Kevin Candellori (Confermato – 1996) (29/2)
Francesco Giunta (Proveniente dal Lavello – 1999) (15/0)
Pietro Ladu (Confermato – 1995) (8/0)
Federico Nacci (Proveniente dal Portici – 1998) (6/0)
Angelo Persia (Confermato – 1998) (18/2)
Joshua Tenkorang (Confermato – 2000) (29/6)
 

ATTACCANTI
Don Bolsius (Proveniente dalla Fermana – 1998) (5/1 + 13/1 nella Fermana)
Davide Di Francesco (Proveniente dal Teramo – 2001) (16/4)
Michele Emmausso (Proveniente dal Lecco – 1997) (22/4)
Michael Liguori (Proveniente dalla Recanatese – 1999) (30/8)
Olger Merkaj (Proveniente dal Foggia – 1997) (10/0 + 17/2 nel Foggia)
Mattia Rossetti (Confermato – 1996) (31/8)
 

CEDUTI NEL CORSO DELLA STAGIONE


Giuseppe De Biase (A) (Confermato e poi ceduto al Pineto – 2002) (4/0)
Giacomo Parigi (A) (Proveniente dalla Vibonese e poi ceduto al Picerno – 1996) (16/0)
Pablo Vitali (A) (Confermato e poi ceduto al Foggia – 2002) (17/1)
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Tutti allo stadio" per il Foggia. Contro il Campobasso per allungare la striscia positiva

FoggiaToday è in caricamento