rotate-mobile
Calcio

Foggia contro il Giugliano al "Partenio" per salire ancora in classifica

Trasferta vietata ai tifosi rossoneri

In attesa di una svolta societaria che pare imminente e riconciliatosi con i tre punti contro il Messina, il Foggia di mister Gallo deve cogliere l’occasione per allungare il passo in classifica e cercare di agguantare il quarto posto, ormai unica cosa disponibile considerando il vuoto fatto e consolidato dal terzetto Catanzaro-Crotone-Pescara. Del resto la zona play-off è molto affollata e tante sono le squadre raccolte in un fazzoletto di pochissimi punti.

Una di queste è il Giugliano, neopromosso in Serie C e all’esordio assoluto nella terza divisione italiana. In panchina è stato chiamato Raffaele Di Napoli, reduce dalla retrocessione a Pagani (anche se più imputabile alla gestione Grassadonia che alla sua) e con un passato da allenatore in seconda del Foggia ai tempi di Campilongo nel lontano 2007. Della rosa che ha vinto il girone G di Serie D all’esito della passata stagione sono rimasti, tra gli altri, gli esperti Ciro Poziello, capitano, in difesa e Raffaele Poziello in mediana assieme a De Rosa e Gladestony con Rizzo in attacco. Tra i nuovi arrivi spiccano Zullo dal Taranto in difesa e il tridente di attaccanti composto da Salvemini dal Potenza e da due elementi di esperienza quali Piovaccari dal Messina e Nocciolini dal Grosseto.

I campani hanno un punto in più dei dauni e condividono il quinto posto con la Juve Stabia a quota 23. I gialloblu hanno finora vinto 6 incontri, pareggiato in cinque circostanze e perso in altrettante occasioni per un totale di 20 gol fatti e diciotto incassati. Nelle ultime 6 giornate non ci sono state mezze misure: tre vittorie e tre sconfitte, di cui due di fila nelle ultime due apparizioni.

La classifica marcatori delle squadra che rappresenta la città italiana mai stata capoluogo di Provincia pure essendo la più popolosa (123 mila abitanti) è così composta: quattro gol Piovaccari, tre a testa Gladestony e Salvemini, due ciascuno per Felippe, Nocciolini e Rizzo, una a testa per Zullo, Ceparano, De Rosa e Iglio.

Arbitro dell’incontro sarà Abdoulaye Diop di Treviglio. Calcio d’inizio alle 17:30 al “Partenio” di Avellino.

Di seguito l’attuale rosa del Giugliano. Per ciascun calciatore, tra parentesi, provenienza, anno di nascita, presenze e reti aggiornate alla stagione 2021/2022 (play-off/play-out esclusi)

GIUGLIANO – Allenatore: Raffaele Di Napoli

PORTIERI
12 - Jacopo Sassi (Proveniente dall’Atalanta – 2003) (21/-24 nella Primavera)
1 - Aniello Viscovo (Proveniente dal Picerno – 1999) (21/-26)
 

DIFENSORI
2 - Tamir Berman (Proveniente dal San Luca – 2001) (20/2 + 7/0 nel Carbonia)
24 - Eric Biasiol (Confermato – 1997) (29/1)
3 - Lorenzo D’Alessio (Proveniente dal Thesprotos – 2001) (29/1)
50 – Francesco De Francesco (Proveniente dal Siena – 2002) (0/0)
11 - Sulaiman Oyewale (Confermato – 2000) (15/0)
6 - Ciro Poziello (Confermato – 1990) (34/4)
27 - Genny Rondinella (Proveniente dal Messina – 2001) (11/0)
25 - Edoardo Scanagatta (Proveniente dalla Paganese – 2002) (25/0)
13 - Walter Zullo (Proveniente dal Taranto – 1990) (27/1)
 

CENTROCAMPISTI
29 - Pierluigi Aruta (Confermato – 2002) (0/0)
4 - Giovanni Ceparano (Confermato – 2002) (32/0)
8 - Roberto De Rosa (Confermato – 1994) (32/5)
5 - Lucas Felippe (Proveniente dal Farense U23 - 2000) (19/3)
77 - Matteo Ghisolfi (Proveniente dal Fiorenzuola – 2002) (1/0 + 8/0 nel Grosseto)
14 - Gladestony (Confermato – 1993) (33/7)
17 - Giuseppe Iglio (Proveniente dalla Turris – 2001) (4/0)
70 - Ousman Gomez (Confermato – 2002) (8/0)
21 - Raffaele Poziello (Confermato – 1988) (24/2)
 

ATTACCANTI
80 - Flavio Di Dio (Proveniente dal Picerno – 2002) (10/1 + 3/0 nel Teramo)
99 - Giovanni Kyeremateng (Confermato – 1991) (21/2)
90 - Manuel Nocciolini (Proveniente dal Grosseto – 1989) (17/5 + 9/0 nel Monopoli)
9 - Federico Piovaccari (Proveniente dal Messina – 1984) (11/2 + 16/4 nella Paganese)
10 - Nicolas Rizzo (Confermato – 1993) (27/6)
7 - Francesco Salvemini (Proveniente dal Potenza – 1996) (33/3)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Foggia contro il Giugliano al "Partenio" per salire ancora in classifica

FoggiaToday è in caricamento