Martedì, 16 Luglio 2024
Calcio

Derby contro l'Andria allo Zac per vincere e convincere

Sembra strano affermarlo, ma alle 14:30 si disputa uno scontro diretto in chiave salvezza

Se non c’è due senza tre, il Foggia è chiamato a fare bottino pieno alle 14:30 allo Zaccheria nel derby contro la Fidelis Andria. A maggior ragione perché, al momento, la sfida contro gli andriesi è uno scontro diretto in chiave salvezza. Strano dirlo, ma è così

I federiciani hanno rivoluzionato totalmente il proprio organico rispetto alla passata stagione, culminata con la salvezza ottenuta ai play-out a scapito della Paganese. Soltanto Ciotti in difesa e Urso a centrocampo sono i superstiti di una compagine che ha deciso di affidarsi a Mirko Cudini, proveniente da una buona stagione sulla panchina del Campobasso. E proprio dalle ceneri dei molisani sono arrivati Zamarion tra i pali, Dalmazzi e Fabriani in difesa, Candellori in mediana e Bolsius in avanti. Della rosa nuova di zecca fanno parte, tra gli altri, Delvino, Ercolani e Milillo in difesa provenienti rispettivamente dal Francavilla, dal Catania e dal Mantova; capitan Arrigoni arrivato dal Teramo e Paolini dalla Pistoiese a centrocampo e l’ex Catania Sipos in attacco. Ben sette dei 21 nuovi elementi degli andriesi sono arrivati dalle tre squadre recentemente scomparse dal panorama professionistico del calcio italiano come Campobasso, Teramo e Catania.

La Fidelis ha finora vinto un solo incontro, l’ultimo in casa contro il Messina per 3-0, ha pareggiato in tre circostanze e perso cinque incontri per un totale di nove reti realizzate e 16 subite. Cannonieri della squadra sono i centrocampisti Paolini e Urso con due reti a testa. Una ciascuno per il difensore Dalmazzi, i centrocampisti Arrigoni e Candellori e per gli attaccanti Bolsius e Orfei. Male in Coppa Italia con la eliminazione al primo turno subita contro l’Avellino vittorioso per 1-0 in casa.

Arbitro dell’incontro sarà Francesco Carrione di Castellammare di Stabia.

Di seguito l’attuale rosa della Fidelis Andria. Per ciascun calciatore, tra parentesi, provenienza, anno di nascita, presenze e reti aggiornate alla stagione 2021/2022 (play-off/play-out esclusi)


FIDELIS ANDRIA – Allenatore: Mirko Cudini

PORTIERI
1 - Alberto Savini (Proveniente dall’AlbinoLeffe – 1999) (1/-0)
99 – Filippo Vandelli (Confermato – 2000) (3/-6)
12 - Emanuele Zamarion (Proveniente dal Campobasso – 2000) (8/-9)

DIFENSORI
16 - Pietro Ciotti (Confermato – 1999) (11/0 + 15/1 nella Vibonese)
21 - Alessandro Dalmazzi (Proveniente dal Campobasso – 1994) (30/0)
15 - Fabio Delvino (Proveniente dal Virtus Francavilla – 1998) (18/0)
5 - Luca Ercolani (Proveniente dal Catania – 1999) (14/0)
23 - Cristian Fabriani (Proveniente dal Campobasso – 2001) (29/0)
4 – Aldo Graziano (Confermato – 2004) (1/0)
2 - Cristian Hadziosmanovic (Proveniente dal Teramo – 1998) (34/1)
3 - Daniele Mariani (Proveniente dal Real Aversa – 2001) (28/2)
31 - Alessio Milillo (Proveniente dal Mantova – 1997) (30/3)
8 - Matteo Pinelli (Proveniente dal Krsko – 2001) (12/1 + 2/0 nella Vis Pesaro)
 

CENTROCAMPISTI
28 - Gianmarco Alba (Proveniente dal Seregno – 2001) (5/0)
6 - Andrea Arrigoni (Proveniente dal Teramo – 1988) (35/4)
18 - Kevin Candellori (Proveniente dal Campobasso – 1996) (33/1)
19 - Malik Djibril (Proveniente dal Vicenza – 2003) (15/0 nella Primavera)
77 - Simone Paolini (Proveniente dalla Pistoiese – 1997) (9/0)
10 - Francesco Urso (Confermato – 1994) (24/2)
20 - Endri Zenelaj (Proveniente dal Sassuolo – 2003) (29/0 nella Primavera)
 

ATTACCANTI
98 - Don Bolsius (Proveniente dal Campobasso – 1998) (11/3 + 13/1 nella Fermana)
11 - Giovanni Mercurio (Proveniente dal Napoli – 2003) (17/1 nella Primavera)
7 - Alessandro Orfei (Proveniente dalla Spal – 2003) (32/4 nella Primavera)
27 - Fabian Pavone (Proveniente dalla Turris – 2000) (28/3)
34 - Lorenzo Persichini (Proveniente dalla Nuova Florida – 1999) (32/14)
25 - Leon Sipos (Proveniente dal Spartaks – 2000) (*/* + 26/7 nel Catania)
32 - Giacomo Tulli (Confermato – 1987) (A) (23/0 + 1/0 nel Feralpisalò)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Derby contro l'Andria allo Zac per vincere e convincere
FoggiaToday è in caricamento