Calcio

La Vigor Trani non si presenta: 3-0 a tavolino per il Real Siti

Si chiude nel peggiore dei modi la disastrosa (la seconda di fila) stagione dei tranesi

La Vigor Trani ha indubbiamente preferito risparmiarsi il costo della trasferta a Stornara per affrontare il Real Siti. E ne aveva ben donde visto che sarebbe stata la 26esima sconfitta sul campo al termine di una stagione fatta di zeri nelle caselle di punti, vittorie e pareggi. Abnorme la sproporzione tra gol fatti e subiti: 15 a 150 (147). Ultimo posto incontrovertibile per la compagine del "pittoresco tuttofare" Lanza che, evidentemente animato dal senso di rivalsa scaturito dall'identico infelice esito della passata stagione (utimo posto a 6 punti frutto di una vittoria e tre pareggi e conseguente retrocessione diretta in Promozione), aveva ottenuto il ripescaggio in Eccellenza. Una decisione che, col senno del poi, appare insensata da parte dei vertici regionali del calcio dilettantistico che hanno riempito la sedicesima casella del girone A con una squadra che aveva già dato ampia prova nello scorso torneo di non essere evidentemente affidabile. Quel che è certo è che il calcio tranese ha bisogno di unità di intenti per dar vita a un progetto calcistico unico che restituisca al Trani i fasti ormai perduti nel tempo. Al momento, infatti, oltre alla disastrata Vigor Trani, che gioca le partite casalinghe a Enziteto e non è riconosciuta dai tranesi come la squadra rappresentativa della città, c'è il Città di Trani in Promozione, reduce da un campionato conclusosi con una salvezza risicata, nonostante altre ambizioni di inizio stagione dopo il salto dalla Prima Categoria.

Il Real Siti di patron Giannatempo, invece, ottiene un'altra salvezza e lo fa puntando forte sulla "colonia straniera" messa su dal "diesse" Di Giacomo e diretta sul rettangolo verde da mister Lopolito. Due i punti in più raccolti rispetto alla passata stagione (30 contro 28) e permanenza in Eccellenza ottenuta ancora una volta "border line". Con la differenza che, in questa stagione, i verdazzurri hanno disputato un campionato di tutto rispetto prima di avere un crollo verticale nelle ultime giornate. Il torneo si chiude al terzultimo posto e, per evitare i play-out contro il redivivo Foggia Incedit, bastava raccolgiere un sol punto. Ne sono arrivati tre oggi, a tavolino, ma sarebbero arrivati lo stesso sul campo considerato l'avversario "materasso" tranese. Sette vittorie, nove pareggi e dieci sconfitte per 48 reti (45) realizzate e 46 subite sono i numeri raccolti dalla squadra di Stornara. Il ricordo di bomber Perchaud della passata stagione è stato soppiantato dai 16 gol messi a segno dall'attaccante Alexis Ramos. Assieme a lui sono emersi il portiere Lutzardo, il difensore De Vera, i centrocampisti Alves, Bayo, Morales e Oscar e l'attaccante Ferrandez. Tutti elementi che sicuramente faranno gola in Eccellenza e in Serie D nel mercato estivo. Il Real Siti è sicuramente una società modello nell'ambito della scoperta, lancio e valorizzazione di giovani e sconosciuti calciatori, ma è tempo di fare il salto di qualità migliorando alcuni aspetti (primo tra tutti la comunicazione) e decidere se si vuole diventare "grandi".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Vigor Trani non si presenta: 3-0 a tavolino per il Real Siti
FoggiaToday è in caricamento