rotate-mobile
Sabato, 2 Luglio 2022
Calcio

Il Gruppo Fortore stoppa la trattativa: "Il Foggia non ci interessa più"

Con una nota ufficiale, il gruppo facente capo all'imprenditore Antonio Salandra annuncia la chiusura della trattativa: "Tempi ristretti per la programmazione e impossibilità di valutare con chiarezza la situazione patrimoniale non rendono attuabile il proseguimento"

Stop alle trattative. Il Gruppo Fortore si defila e annuncia di non essere più interessato all'acquisizione delle quote di maggioranza del Foggia.

Ad annunciarlo, con una nota, è proprio il gruppo facente capo all'imprenditore Antonio Salandra, in seguito alla mancanza di novità dopo la prima offerta formulata lo scorso 15 giugno e ritenuta inaccettabile dal presidente Canonico: "Ad oggi, il Gruppo Fortore non ha ricevuto alcun riscontro formale dal socio di maggioranza della Corporate Investments Group, se non un generico rifiuto affidato ad un comunicato stampa da parte del Presidente, dott. Nicola Canonico", si legge nel comunicato. 

Sono due le motivazioni che hanno bloccato la trattativa: "L’impossibilità di valutare con chiarezza la situazione economico/patrimoniale della società Calcio Foggia 1920, i dubbi sollevati dagli organi di controllo della Fortore Energia S.p.A. relativamente alla trasparenza dell’operazione e i tempi troppo ristretti che impediscono una seria e serena programmazione dell’attività sportiva e societaria, rendono inattuabile il proseguimento della trattativa".

"Per queste ragioni - conclude la nota -, il Gruppo Fortore considera decaduto ogni suo interesse all’acquisizione del pacchetto di maggioranza del Calcio Foggia 1920 e ritiene, al momento, di non dare più seguito ad alcuna trattativa con i soci della Corporate Investments Group".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Gruppo Fortore stoppa la trattativa: "Il Foggia non ci interessa più"

FoggiaToday è in caricamento