Casa Sollievo confermato centro d'eccellenza per la ricerca. In campo 160 specialisti, 112 le sperimentazioni cliniche

Il ministero della Salute ha annunciato il rinnovo della qualifica di Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico (IRCCS) per la disciplina di malattie genetiche, terapie innovative e medicina rigenerativa

Con il decreto ministeriale del 17 aprile 2020 il Ministero della Salute, d’intesa con la Regione Puglia, il ministero della Salute ha annunciato il rinnovo della qualifica di Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico (Irccs) per la disciplina di malattie genetiche, terapie innovative e medicina rigenerativa, come da pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale n. 141 del 4 giugno 2020.

160 gli specialisti - tra medici, biologi, biotecnologi, biostatistici, informatici e ingegneri - portano avanti l'attività scientifica presso l'ospedale Casa Sollievo, il poliambulatorio Giovanni Paolo II e l'istituto di Medicina Rigenerativa, oltre all'istituto Mendel.

Classificata per la prima volta nel 1991 come Irccs specializzato in malattie genetiche ed eredo-familiari, la fondazione Casa Sollievo della Sofferenza ha guadagnato, a partire dal 2012, un ampliamento del proprio riconoscimento per le terapie innovative e la medicina rigenerativa e oggi segue le 112 sperimentazioni cliniche realizzate in vari ambiti di ricerca.

Nei laboratori vengono portati avanti progetti di studio legati a patologie rare come le sindromi da microdelezione e microduplicazione, la sindrome di Kabuki, la malattia di Huntington, le cardiopatie congenite e cardiomiopatie, patologie ereditarie dei tessuti connettivi, delle ossa e dei vasi.

La ricerca si occupa anche dello studio dei meccanismi genetici e dell’adozione di terapie specifiche legate a patologie complesse e cronico-degenerative (come diabete di Tipo 2, trombosi arteriose e venose, epatiti, malattie infiammatorie croniche intestinali, Alzheimer, schizofrenia); i nostri ricercatori esaminano, inoltre, i determinanti genetici associati alla patogenesi del cancro (come tumori al polmone, al colon, al pancreas e al seno, glioblastoma, leucemia Linfoblastica Acuta di tipo T) al fine di ottenere una diagnosi sempre più precoce e una terapia oncologica personalizzata.

Altro ambito di ricerca trattato dall'istituto è legato alla grande innovazione della medicina rigenerativa che, attraverso l’uso di cellule staminali fetali umane, mira alla rigenerazione di tessuti che hanno perso la loro integrità a causa di patologie neurodegenerative (Sclerosi Laterale Amiotrofica, la Sclerosi Multipla o le lesioni midollari croniche).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I requisiti di un IRCCS

"Il riconoscimento del carattere scientifico di un istituto è legato al mantenimento ottimale negli anni di svariati requisiti che vengono periodicamente valutati da una commissione di esperti in seguito ad una visita in loco. Al nostro ospedale è stata accertata la presenza di tutti i requisiti previsti per il riconoscimento tra i quali l’economicità e l’efficienza dell'organizzazione, la qualità delle strutture e del livello tecnologico delle attrezzature presenti, il livello eccellente delle prestazioni e dell’attività sanitaria e i caratteri di eccellenza dell’attività di ricerca svolti negli ultimi tre anni, la collaborazione con altri istituti di ricerca e con altri enti pubblici e privati e la certificazione della qualità dei servizi secondo procedure internazionalmente riconosciute".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scandalo a luci rosse nella Caritas di Foggia. Sacerdote filmato durante atti sessuali e minacciato, nei guai due persone

  • Tragedia sulle strade del Gargano: morto motociclista di 31 anni, impatto fatale con un'auto

  • Elicottero sorvola Foggia: raffica di perquisizioni, forze dell'ordine a caccia di armi e droga

  • Maxi contagio da festa in famiglia. L'Asl Foggia: "Si tratta di circa la metà dei nuovi contagi in Capitanata"

  • Il virus dilaga, Landella corre ai ripari: a Foggia mascherine obbligatorie all'aperto e centri commerciali chiusi domenica

  • Choc a Foggia: palpeggia il sedere di una ragazza e la schiaffeggia, arrestato per violenza sessuale

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento