Venerdì, 22 Ottobre 2021
Politica

Reddito di dignità: in attesa delle richieste, l'Ugl potenzia piattaforma dei Caf

La misura di sostegno al reddito prevede un contributo fino a 600 euro al mese, per un anno, a persone o famiglie in stato di temporanea necessità con un reddito Isee non superiore ai 3000 euro e residenti in Puglia

Con l’introduzione del Reddito di Dignità, la Regione Puglia affronta in via sperimentale il problema di giustizia, ed equità socio-lavorativa, all’indomani di una crisi del sistema di welfare per ragioni economiche dai pochi precedenti.

Nei prossimi giorni, le reti Caf e Patronati Enas dell’Ugl provinciale Foggia saranno coinvolte nei percorsi di partnership istituzionale per attivare servizi dedicati all’attuazione della misura di inclusione sociale orizzontale, per offrire servizi di orientamento ed informazione ai cittadini, oltre che di supporto alle certificazioni ISEE e di accoglimento delle domande dai potenziali beneficiari.

APPROVATO IL REDDITO DI DIGNITA': DI COSA SI TRATTA

Lo annuncia Gabriele Taranto, Segretario provinciale Ugl Foggia, a margine della firma dei primi tre protocolli e l’annuncio delle date della pubblicazione degli avvisi pubblici per l’attuazione di ReD. Dal prossimo 13 giugno verranno formalizzati i restanti protocolli.  La misura di sostegno al reddito prevede di erogare un contributo fino a 600 euro al mese, per un anno, a persone o famiglie in stato di temporanea necessità con un reddito Isee non superiore ai 3000 euro e residenti in Puglia, da almeno un anno.

Atteso, il 30 giugno l’avviso pubblico esteso alle aziende che manifesteranno l’interesse ad ospitare i tirocini. I cittadini, invece, potranno presentare le prime domande a partire dall’11 luglio. “Interpreteremo sul territorio il delicato e complesso ruolo fatto di costante studio, e approfondimento formativo, confermando alle Istituzioni il nostro impegno – conclude il Segretario - sia per quanto riguarda il miglioramento dell’organizzazione del lavoro, sia per il potenziamento dell’organico attraverso l’implementazione della rete degli sportelli Caf Ugl con i servizi di patronato Enas operanti su tutto il territorio di Capitanata”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Reddito di dignità: in attesa delle richieste, l'Ugl potenzia piattaforma dei Caf

FoggiaToday è in caricamento