menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Lasciate il mare in pace

Lasciate il mare in pace

Attacco al Gargano, Miranda manda un messaggio a Roma: “Le Tremiti non si toccano”

Le dichiarazioni di Luigi Miranda in merito alle ricerche petrolifere al largo delle Isole Tremiti autorizzate dal ministero dello Sviluppo Economico

Che si tratti di esplorazioni, prospezioni geofisiche o trivellazioni vere e proprie, per Luigi Miranda non importa: “Le Tremiti non si toccano” perché “un paradiso naturale, una perla del sistema turistico della Capitanata e della Regione Puglia, non può correre i rischi legati alla ricerca petrolifera”.

Il presidente del Consiglio comunale di Foggia evidenzia come in un momento in cui il prezzo del petrolio è ai minimi storici, “la sensibilità ambientale di questo Governo è la più bassa nella storia dei governi repubblicani. Tra l’altro si autorizzano ricerche in una zona protetta. Dalle parti di Palazzo Chigi sanno che esiste il Parco del Gargano? Bene ha fatto il presidente della Regione ad insorgere nei confronti del Governo guidato dal segretario del suo stesso partito”.

Prosegue l’avv. Luigi Miranda: “Il territorio dauno sembra destinato ad ogni sorta di sfregio, materiale e morale. Mentre si mobilita per salvare la biblioteca provinciale, arriva un nuovo attacco. Ma le Tremiti non si toccano. Come nelle precedenti occasioni siamo pronti a scendere in piazza, per far sentire forte e chiara la voce di un territorio che non intende rinunciare a salvare il suo ambiente e non intende abdicare alle decisioni in tema di sviluppo”.

Il presidente del Consiglio comunale auspica un passo indietro da parte del Governo “che vuole riappropriarsi delle competenze esclusive in tema ambientale, tradendo ancora una volta le riforme federaliste, ormai svuotate e svilite. Ma i territori sono adulti, e non possono più essere considerati soggetti su cui esercitare il potere. Anche nelle periferie non ci sono più sudditi, ma cittadini”

Conclude Miranda: “Mi auguro, per il rispetto dovuto alla libera volontà dei residenti delle Isole Tremiti e della Capitanata tutta, che il Governo nazionale faccia un doveroso passo indietro”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

"Compro 3mila dosi del vaccino Sputnik con la mia indennità"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento