Comparto Biccari, Russo: “Dal comitato di quartiere accuse ingenerose”

"Che nulla sia stato fatto in questa zona della città è ingrato sostenerlo, giacché più volte sono stati effettuati interventi straordinari sul fronte dell'igiene pubblica e della manutenzione del verde"

Pasquale Russo

Pasquale Russo, assessore all’Ambiente del Comune di Foggia, risponde al comunicato stampa inoltrato ai media dal coordinatore del Comitato di quartiere Comparto Biccari, Antonello Abbattista, in cui veniva denunciata la presenza di topi e cumuli di rifiuti ovunque.

Russo, nel ricordare come il Comparto Biccari sia il soggetto civico tra i più attivi e interlocutore costante dell’amministrazione comunale, definisce “ingenerose” le accuse avanzate dal comitato: "E' ormai mortificante elencare la sequela di richieste e segnalazioni del Comitato mai prese in considerazione dall'assessorato comunale all'Ambiente così come è ormai vergognoso dover guardare spettacoli indecenti come quelli di cassonetti stracolmi e rifiuti a cumuli tutt'intorno, aree verdi abbandonate, discariche a cielo aperto, disinfestazioni e derattizzazioni mai effettuate.“

L’assessore all’Ambiente ribatte: “L’indifferenza ai problemi della città è un sentimento che, per logica ed etica, non può appartenere ad un’Amministrazione impegnata da oltre due anni a fronteggiare una grave emergenza finanziaria e dei servizi pubblici locali con l’assunzione di atti tanto impopolari quanto necessari a garantire il ritorno alla ‘normalità’ della nostra comunità” – e aggiunge - “Affermare che nulla sia stato fatto in questa zona della città è quanto meno ingrato, giacché più volte sono stati effettuati interventi straordinari proprio sul fronte dell’igiene pubblica e della manutenzione del verde anche all’esito di specifiche richieste del Comitato – continua Russo – Ma il Comparto Biccari è parte di Foggia, è parte di una comunità che soffre gli effetti di alcuni problemi e disservizi, a partire da quello della raccolta dei rifiuti, su cui l’Amministrazione comunale sta investendo energie e risorse”.

L'assessore di Corso Garibaldi spera che l’acquisto di 150 cassonetti e l’entrata in servizio di altri due mezzi, possano ridurre il fenomeno dell’abbandono dei rifiuti per strada e in prossimità dei contenitori vuoti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tutti noi siamo chiamati a fare i conti con la realtà e posso comprendere la stanchezza e lo scoramento dei cittadini – conclude l’assessore all’Ambiente – ma lasciarsi prendere da questi sentimenti impedisce a noi tutti di assolvere il piccolo o grande compito che siamo chiamati a svolgere a servizio della comunità di cui siamo parte”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz antimafia a Foggia. Smantellato traffico di droga: 16 arresti, tra cui uomini della 'Società'

  • Smantellata organizzazione mafiosa: 48 arresti nel blitz 'Gran Carro', misure cautelari anche in provincia di Foggia

  • La 'Società Foggiana' messa spalle al muro: 16 arresti. Duro colpo al narcotraffico della rete criminale del 'Primitivo'

  • Coronavirus, altri 13 morti in Puglia: i nuovi contagi sono 772

  • Attimi di terrore sulla A16: conflitto a fuoco tra polizia e ladri all'altezza di Candela

  • Coronavirus, l'infezione circola in 53 comuni foggiani: salgono a otto le 'zone rosse'. Covid-free nove comuni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento