Comparto Biccari: topi e cumuli di rifiuti vicino ai cassonetti

In via Spera è stato trovato un ratto morto. Abbattista: "Non eravamo visionari quando rileviamo in maniera ormai eloquente le emergenze sanitarie ed ambientali che attanagliano il Comparto Biccari"

Topo morto in via Spera

Decoro e dignità: è quanto chiedono i residenti del Comparto Biccari attraverso la voce del coordinatore del comitato di quartiere, Antonello Abbattista. E questa volta poco c’entra l’aumento della Tarsu del 30%. I problemi sono ben più gravi e già noti all’amministrazione comunale e all’assessorato all’Ambiente, sommerso – se così si può dire – di richieste e di segnalazione (spesso disattese). Cassonetti viale La Torre-2

E’ ormai mortificante elencare la sequela di richieste e segnalazioni del Comitato mai prese in considerazione dall’assessorato comunale all’Ambiente così come è ormai vergognoso dover guardare spettacoli indecenti come quelli di cassonetti stracolmi e rifiuti a cumuli tutt’intorno, aree verdi abbandonate, discariche a cielo aperto, disinfestazioni e derattizzazioni mai effettuate. Il caso Tarsu, le condizioni di cassa anemiche del Comune o disastrose dell’Amica non possono più giustificare l’indifferenza da parte di chi è deputato a fornire risposte concrete ad emergenze che riguardano la salute pubblica – prosegue Abbattista che evidenzia – Non eravamo visionari e non lo siamo oggi quando rileviamo in maniera ormai eloquente le emergenze sanitarie ed ambientali che attanagliano il Comparto Biccari".

Ad alimentare la rabbia e la paura di una probabile catastrofe sanitaria, oltre che sociale, è la presenza di un ratto morto trovato sabato mattina ai piedi di un cassonetto di via Spera. Una preoccupazione che in realtà anche i residenti contribuiscono ad esasperare "gettando e abbandonando i rifiuti intorno ai cassonetti" - ricorda Abbattista.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Virus più sfuggente, in Puglia "il tracciamento salta" ma il sistema sanitario regge: non si escludono singoli lockdown

  • Covid, verso il nuovo Dpcm: coprifuoco tra le 22 e 23. Rischiano la chiusura parrucchieri, estetisti, cinema e teatro

  • "Che ore sono?", poi scatta la violenza: in cinque aggrediscono ragazzo in centro. "Togli la mascherina quando parli con noi"

  • In serata il nuovo Dpcm Conte: stretta sulla movida e ipotesi coprifuoco. A rischio sport dilettantisti, cinema e teatro

  • Coronavirus, quattro 'zone rosse' e 5 amaranto in Capitanata. Focolai rsa e covid-positivi in più della metà dei comuni

  • Coronavirus: sfondata quota 350 contagiati in un giorno in Puglia. I nuovi positivi in Capitanata sono 89

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento