menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto d'archivio della fiaccolata del 2015

Foto d'archivio della fiaccolata del 2015

Uniti in cerca di soluzioni contro la criminalità: Foggia chiederà al Governo misure straordinarie, economiche e organizative

Criminalità, bombe e incendi a Foggia. Questa mattina si è tenuta la conferenza straordinaria dei capigruppo. Le decisioni: Consiglio monotematico allargato a tutti per trovare delle soluzioni, delegazione in audizione presso Conte o Lamorgese e partecipazione alla mobilitazione 'Libera Foggia'

Una domenica particolare, di riflessione e condivisione, caratterizzata da un forte senso delle istituzioni e da quell'assunzione di responsabilità che non poteva di certo essere marginale, tutt'altro.

Questa mattina, alla vigilia dell'Epifania, i capigruppo in Consiglio comunale hanno affrontato il tema della criminalità spietata che nei primi giorni del 2020 ha seminato panico e terrore tra cittadini e commercianti.  Vittime di questo violento inizio d'anno i titolari dei bar Veronik e New Generation e il direttore del personale della R.S.S.A. 'Il Sorriso'. Nel mezzo l'uccisione a colpi di pistola del 53enne Roberto D'Angelo.

Alla conferenza straordinaria convocata d'urgenza ieri pomeriggio dal presidente del Consiglio comunale hanno partecipato Alfonso Fiore, Pippo Cavaliere, Luigi Fusco, Dario Iacovangelo, Francesco Morese, Pasquale Dell’Aquila, Salvatore De Martino, Amato Negro, Danilo Maffei, Giulio Scapato, Paolo Citro, Leonardo Iaccarino, Giuseppe Fatigato, Giovanni Quarato e l'assessore Paolo La Torre, che in qualità di vicesindaco ha sostituito il primo cittadino (indisponibile perché fuori sede).

Tra le decisioni assunte al termine della seduta, la convocazione di un Consiglio comunale monotematico sulla sicurezza pubblica insieme al Prefetto, al Procuratore, ai vertici delle forze dell'ordine, alle organizzazioni di categoria, alle vittime e ai parenti vittime di mafia e alle rappresentanze tutte con l'obiettivo di individuare delle soluzioni.

A seguito del consiglio monotematico - si legge sul verbale della seduta - "si individuerà una delegazione da inviare presso il Governo Nazionale, in audizione presso il Presidente del Consiglio dei Ministri e/o presso il Ministro dell’Interno, al fine di chiedere misure straordinarie, economiche ed organizzative per il contrasto al fenomeno mafioso della città e del territorio"

Il Consiglio comunale parteciperà in maniera unitaria, senza simboli di partito, alla manifestazione promossa dall’associazione Libera del 10 gennaio prossimo, per testimoniare la sensibilità e l’unitarietà del consiglio al tema della sicurezza pubblica.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Puglia in bilico tra il giallo e l'arancione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento